Sport

Bianconeri a confronto, la Juve la spunta

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Buona anche la prima allo Juventus Stadium per Massimiliano Allegri, che conquista il suo nuovo pubblico con un bel trionfo casalingo; la Juventus stende infatti l’Udinese di Stramaccioni con un secco 2-0, riagganciando la Roma in testa alla classifica. Ancora in emergenza la formazione bianconera viene ridisegnata dal tecnico toscano: per quanto riguarda il comparto difensivo ancora fuori per infortunio Chiellini e Barzagli, che trovano dei degni eredi in Caceres e Ogbonna, mentre i neo arrivati Evrà e Pereyra non fanno rimpiangere le assenze di Asamoha e Vidal a centrocampo.

Juve udinese 2- 0In attacco Mister Allegri si affida alla collaudata coppia Tevez LLorente, inserendo nel corso del match prima Coman, giovane talento francese e poi Morata, quando però la gara è ormai agli sgoccioli. L’Udinese di contro non sembra essere approdata a Torino con la giusta mentalità, gli uomini di Stramaccioni non si riescono a rendersi mai realmente pericolosi, tant’è che Buffon resta in campo quasi da spettatore. Carlos Tevez nella prima frazione di gioco e Claudio Marchisio nel secondo tempo siglano i gol di un meritatissimo successo.

La superiorità dal punto di vista della qualità e della voglia espressa dai padroni di casa fa la differenza e regala ad Allegri la seconda preziosissima vittoria in campionato proprio alla “vigilia” del debutto in Champions League di martedì sera contro il Malmo. Migliore in campo: Tevez, diligente e sempre presente, non delude mai le aspettative del tecnico e dei tifosi. Peggiore in campo: Paul Pogbà, la prestazione del centrocampista francese rimane nell’ ombra specialmente se paragonata alle giocate dei suoi compagni di reparto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.