Primo Piano

(Video) Presidio a favore della Palestina

(Servizio: Daniela Giordano – Video: Ugo Di Fenza)
La città di Napoli è solidale al popolo palestinese. Un presidio dinanzi al Palazzo della Prefettura, in piazza Plebiscito, è stato organizzato dalla Comunità Palestinese in Campania a sostegno della popolazione che vive nella Striscia di Gaza. L’operazione ‘Pillar of Cloud’ (o come è stato tradotto dai giornali italiani: “Pilastro di Difesa”) è iniziata otto giorni fa con massicci bombardamenti sulla città di Gaza e la minaccia di un’offensiva israeliana via terra, attraverso la mobilitazione di ben 75.000 riservisti, e rievoca l’operazione Piombo Fuso di quattro anni fa (anche allora in occasione delle imminenti elezioni politiche in Israele) che pure tenne sotto assedio la città per circa un mese. Il bilancio corrente delle vittime è pari a: 164 morti palestinesi, di cui 43 bambini, oltre 1200 feriti, di cui oltre 400 bambini, e sfollati pari a circa 11mila (Fonte: ANSA). Nulla esclude che i numeri continueranno a salire nelle prossime ore, dal momento che si continua a scavare e recuperare i corpi tra le macerie, nonostante la tregua partita alle ore 20 di ieri sera dopo l’accordo siglato tra Israele ed Hamas, grazie alla mediazione di Egitto e USA.

La città di Napoli ha voluto esprimere la propria indignazione e solidarietà al popolo palestinese con un corteo che ha marciato per le strade del centro, da piazza Plebiscito a piazza del Gesù, al grido di: “Free Palestine!” e “Israele bombarda, Gaza resiste!”, al quale hanno partecipato studenti, immigrati arabi e il Comune di Napoli, rappresentato dall’Assessore alle Politiche Sociali Sergio D’Angelo. “Una risposta positiva” – come ha sottolineato il Presidente della Comunità Palestinese in Campania Shafik Kurtam – “Un appoggio incondizionato che Napoli ci offre ogni volta ne facciamo richiesta, come ha testimoniato il permesso di attracco al porto, lo scorso ottobre, della nave Estelle”. Dichiarazioni simili ha fatto anche Omar Suleiman, attore/regista palestinese e proprietario del Caffè Arabo di piazza Bellini, che spesso organizza serate di evento a favore della cultura arabo-palestinese e che ha lanciato un appello di appoggio e piena stima nei confronti della napoletana Rosa Schiano, la blogger che direttamente da Gaza ci sta tenendo informati degli avvenimenti in corso.

La tregua è stata firmata e ci auguriamo che continui senza altri spargimenti di sangue. Sabato mattina, alle ore 10, si terrà un nuovo presidio in piazza della Repubblica, davanti la sede del Consolato USA, per esortare il Console Donald L. Moore di trasmettere il messaggio di pace dei napoletani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.