Musica e Spettacolo

Terminator Genisys, Giovani si diventa e tutte le uscite cinematografiche del 9 luglio

NAPOLI (di Gennaro Auricchio) – Anche nei periodi estivi, le uscite cinematografiche da ricordare non mancano.

 Arnold Schwarzenegger
Arnold Schwarzenegger

Mentre la lotta tra Ted 2 e Jurassic World infiamma il botteghino, nel weekend del 9 luglio ci saranno tanti nuovi titoli da tenere in considerazione. I riflettori saranno puntati soprattutto sul ritorno nelle sale di Arnold Schwarzenegger con il quinto capitolo della saga di Terminator dal titolo Terminator Genisys.

La guerra infinita tra uomini e macchine combattuta tra presente e futuro è ambientata questa volta nel 2029 con John Connor da un lato e Skynet dall’altro. Dopo Jurassic World, un altro classico del cinema viene riproposto nelle sale, sintomo, forse, di poca voglia da parte dei produttori di investire e puntare forte su qualcosa di nuovo.

Commedia divertente ma anche dal gusto un po’ agrodolce è invece Giovani si diventa con la regia di Noah Baumbach e Ben Stiller e Naomi Watts davanti alle macchine da presa. I due formano una coppia di cinquantenni e che improvvisamente si ritrovano a frequentare due giovani dalle prospettive totalmente diverse dalle loro iniziando così a cambiare e ad adeguare il loro stile di vita e riscoprendo la perduta gioventù. Torna al cinema anche il premio Oscar Nicolas Cage con un thriller, in puro stile americano, dal titolo Il nemico Invisibile.

L’agente della CIA andato in pensione Evan Lake (interpretato proprio da Nicolas Cage) scopre dopo decenni che il suo vecchio nemico, il jihadista Muhhamed Banir, è ancora vivo e nonostante i primi sintomi di demenza senile e gli otto anni di vita che li restano decide di ributtarsi nella mischia per avere il confronto finale con la sua vecchia nemesi.
Un piccola curiosità legata a questa pellicola: negli Stati Uniti, tutto il cast (regista compreso) hanno pubblicamente disconosciuto la versione finale del film che sarà distribuita, a causa di un montaggio realizzato dai produttori senza il benestare né la supervisione del regista.

Sulla falsa riga di Fury si posiziona invece ’71 un film diretto da Yann Demange ambientato nel Belfast del 1971 nel pieno del conflitto nord irlandese. La recluta Gary Hook viene accidentalmente abbandonato dalla sua unità durante i disordini tra le strade di Belfast. Il film si concentrerà sulla sua fuga da i killer della Provisional IRA e della Military Reaction Force dell’esercito britannico che gli danno costantemente la caccia.

Per tutti gli amanti del cinema, quindi, buone notizie: chi non vuole rinunciare alla visione di un buon film mentre tutti vanno al mare ha del materiale su cui lavorare.
In attesa dei mesi autunnali e della stagione più “calda” per le nuove pellicole, possiamo accontentarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.