Sport

Serie A: Giro di boa!

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Si chiude per questa stagione 2014-2015 la prima parte del campionato di serie A, che vede la Juventus ancora saldamente al comando anche grazie ai diversi “scivoloni” rimediati dalla Roma nelle sue ultime uscite.

Serie-AI giallorossi di Garcia affrontano infatti nell’ anticipo di sabato sera un’ arrembante Palermo, rimediando uno striminzito pareggio, che lascia alla Juventus la possibilità di allungare ancora. La squadra di Iachini è inarrestabile e davanti al proprio pubblico allo stadio Barbera tiene a fare una splendida figura, dimostrando tutte le proprie qualità e giocando un primo tempo da manuale; la Roma di contro decide di regalare i primi 45 minuti, come spesso le accade ultimamante e di scendere in campi soltanto nel corso della seconda frazione di gioco.
Prima di ciò anche l’ Inter di Mancini finisce per pareggiare al Castellani di Empoli, contro la brillante formazione di mister Sarri, che eccelle nel gioco, ma non riesce a beffare Samir Handanovic, il portiere sloveno nel corso di queste prime 19 giornate ha infatti dimostrato di essere il migliore della serie A e probabilmente l’unico vero gioiello nelle mani della dirigenza nerazzurra.

Domenica si sfidano invece Lazio e Napoli, le quali vorrebbero entrambe approfittare dell’ impasse in cui si trova la Roma, così da poter accorciare le distanze, la fortuna questa volta arride alla squadra di Benitez, che grazie alla fantastica rete di Gonzalo Higuain, supera abilmente gli avversari biancocelesti, riagganciando così un meritato terzo posto. Alle 15.00 tanti gol e soprattutto tante sorprese: innanzitutto Il Milan, che si lascia stendere dall’ Atalanta, grazie all’ unica rete dell’ incontro, realizzata da German Denis; i rossoneri continuano a sprofondare nel baratro, lasciando solo contro tutti il mister Filippo Inzaghi.

Termina invece in parità il match di Marassi tra Genoa e Sassuolo, in cui due tra le squadre più in forma in questa prima parte di stagione si danno battaglia a suon di gol; beffati i verde nero dal rigore concesso al Genoa dall’ arbitro Giacomelli al 92° minuto, che spegne le loro speranze di espugnare il Ferraris. Vittoria in extremis per la Fiorentina di Montella contro il Chievo, grazie al fortunato rientro di Babacar, che sostituendo Mario Gomez, sempre più controfigura del giocatore visto in Bundesliga, strappa i tre punti alla formazione veronese di Maran. Successo esterno per il Torino a Cesena, anche questo maturato agli sgoccioli del match, grazie al neo acquisto Maxi Lopez, che si presenta nel migliore dei modi al suo nuovo pubblico e per la Sampdoria a Parma, che acciuffa così il Napoli e il terzo posto, aspettando Samuel Eto’o.

Solo pareggio per l’Udinese in casa contro il Cagliari, i friulani infatti dopo aver rovesciato incredibilmente l’andamento della gara con due gol in un minuto, vengono puniti con un calcio di rigore al 91°, realizzato da Avelar; i rossoblù di Zola in questo modo si tengono aggrappati alla speranza, poiché sotto di soli due punti rispetto alla quartultima. In serata è la volta della Juve, che incontra nuovamente il Verona, dopo il match di Coppa Italia giocato in settimana; l’esito risulta essere lo stesso, i bianconeri senza pietà abbattono gli avversari e marciano indisturbati verso lo scudetto, seppure ad una media punti nettamente inferiore rispetto alla passata stagione.

La serie A al giro di boa incorona dunque la Juventus campione d’ inverno, mentre la Roma manda all’ aria quanto di buono aveva fatto nella prima parte di campionato, scalpitano invece per il terzo posto Sampdoria, Napoli e Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.