Politica

“No a omofollia”, gli striscioni omofobi di Forza Nuova

ROMA – “È ormai diventata una vera e propria  propaganda omofoba quella che si sta scatenando in Italia dopo il voto della Camera sulla legge contro l’omotransfobia”. Cosi’ Flavio Romani, presidente di Arcigay, commenta la notizia degli striscioni omofobi affissi da Forza Nuova a Napoli e a Salerno (‘No a omofollia’). 

forza-nuova-corteo“In questi giorni- prosegue Romani- si moltiplicano le espressioni di odio rivolte alla comunita’ lgbt, sotto forma di slogan fanatici come in questo caso, oppure sotto forma di convegni pubblici privi di contraddittorio. Questi ultimi sono spesso messi in campo da associazioni cattoliche, che in numerose citta’ italiane (Verona, Torino e Milano per citare le principali) e spesso con il sostegno delle istituzioni si stanno mobilitando per diffondere un vero e proprio allarme sociale rispetto alle persone omosessuali e alle loro famiglie, descritti come una minaccia ai valori tradizionali”. È questa, si chiede Romani, “la liberta’ di opinione che il Parlamento si sta preoccupando di tutelare? Qual e’ l’ostilita’ che questa propaganda sta costruendo attorno agli adolescenti omosessuali alle prese con il proprio coming out? Chi si prende la responsabilita’ di questo clima e degli esiti che ha nella vita dei tanti cittadini che ancora non hanno, in questo Paese, il minimo riconoscimento? Conclude il presidente di Arcigay: “Da parte nostra ribadiamo l’appello ai parlamentari affinche’ affrontino il tema dei crimini d’odio fuori dalle logiche del compromesso e con lo sguardo rivolto alla soluzione di un problema, quello della discriminazione delle persone lgbt, che e’ il vero allarme in questo Paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.