Cultura

“Mondi Miei”, il diario fotografico di Angelo Angelastro

NAPOLI (di Claudia Carbone) – A tutti noi è capitato di trovarsi in momenti in cui avremmo voluto stringere tra le mani una macchina fotografica per immortalare un momento, un attimo fuggente che sapevamo ci sarebbe rimasto impresso. Molti di noi l’hanno fotografato con il cuore, con la mente, con l’anima, altri hanno avuto la fortuna di poterlo fissare anche su carta fotografica, come il giornalista, capo redattore del Tg1, Angelo Angelastro.

“Mondi Miei”, il diario fotografico di Angelo AngelastroEd ecco che dopo più di vent’anni di viaggi, per lavoro e per passione, Angelastro ha raccolto in un libro cento tra le fotografie che riteneva più significative, per condividerle con il mondo e chissà, forse anche con l’intento di esortare chi quei viaggi non li ha ancora fatti.

“Mondi miei”, il libro fotografico che raccoglie gli scatti, sarà presentato domani, sabato 1 febbraio, alle ore 18 presso la libreria Ubik di Napoli. All’incontro sarà presente l’autore, lo scrittore Sergio de Santis, l’attore Gian Piero Rotoli, mentre la moderazione sarà affidata all’avvocato Stefania Sannino. E non poteva mancare un accompagnamento musicale, la presentazione infatti sarà allietata dalle musiche di Danilo Festinese e Giorgio Molfini e tra gli ospiti ci sarà anche Marco Zurzolo.

Gli scatti di Angelastro spaziano dalla Cina agli Stati Uniti, da Cuba al Marocco, in un sussulto continuo di visi, elementi naturali, mani, occhi, oggetti, dettagli che saltano addosso e solleticano la pelle.

Chi avrà il piacere di sfogliare questo diario fotografico, noterà che ogni immagine è affiancata da un commento del giornalista, una nota particolare, privata ed estremamente umana, ben lontana dalla cronaca che ci si potrebbe aspettare. Sembra quasi che l’autore voglia suggerirci che ogni viaggio, non importa quanto lontano, è un’occasione per conoscere meglio quello che ci circonda, ma per riflesso anche quello che abbiamo dentro e che spesso non conosciamo neanche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.