Sport

Serie A: il sorpasso!

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Al via giovedì sera la XXV giornata di serie A, che si presenta più spezzettata che mai, così da lasciare il giusto riposo alle squadre impegnate durante questa settimana nelle competizioni europee.

Juve esulta per la vittortia contro il NapoliApre dunque le danze il match dell’ Olimpico di Roma tra Lazio e Verona, terminato nettamente in favore dei padroni di casa, i biancocelesti infatti non hanno davvero alcun problema a raggiungere e varcare la porta di Gollini per ben cinque volte. Di contro l’ennesima pesante sconfitta relega sempre più in basso la squadra di mister Delneri, condannata quasi certamente a scendere di categoria nella prossima stagione.

Venerdì è la volta dell’ altra fazione della capitale, la Roma di Spalleti, che approda al Braglia di Modena, per affrontare il Carpi; la squadra di casa ancora una volta si arma di buona volontà e determinazione, riuscendo per gran parte della gara a tenere testa ai giallorossi. Dopo aver addirittura riportato in parità la partita, gli uomini di Castori cedono alla supremazia degli avversari, lasciandosi così dietro punti fondamentali in chiave salvezza.
Anche la giornata di sabato è costellata di anticipi, a cominciare dal match delle 15.00 tra Empoli e Frosinone, nel quale gli ospiti laziali portano a casa tre punti importanti grazie alla doppietta di Daniele Ciofani.
Alle 18.00 termina con un pareggio lo scontro tra Chievo e Sassuolo, nel quale al rigore segnato da Birsa al 29° minuto risponde dopo appena un minuto Sansone con una rete da vero fuoriclasse.
In serata è finalmente ora del big match tra Juventus e Napoli, rispettivamente seconda e prima in classifica, che si combattono appunto il dominio della classifica.
Al termine della gara i ruoli risultano però invertiti, poichè grazie al gol di Zaza i bianconeri battono l’undici di Sarri, colpevole di aver ceduto alle lusinghe di un pareggio già dalla seconda frazione di gioco in poi.
E’ dunque un episodio a sbloccare una partita, che fino al 88° minuto aveva visto le due formazioni annientarsi a vicenda.
Domenica alle 12.30 un Milan sicuro dei propri mezzi stende il Genoa di Gasperini, portandosi così a soli due punti dai cugini interisti, sogno che sembrava addirittura irrealizzabile fino a qualche settimana fa, quando i nerazzurri risiedevano ai vertici della classifica.
Alle 15.00 si svolgono in contemporanea soltanto tre partite; Sampdoria – Atalanta, terminata con un brutto e arido pareggio, Palermo – Torino, nella quale i granata ribaltano totalmente il risultato iniziale, portando a casa la vittoria e infine la gara tra Udinese e Bologna, vinta dai rossoblu, che con questo successo confermano ancora una volta l’ottimo lavoro svolto da Donadoni negli ultimi mesi.
in serata chiude la XXV giornata l’altro big match, quello tra Fiorentina e Inter, vinto dai padroni di casa, i quali dimostrano la propria forza sul campo, rimontando l’iniziale ingiusto vantaggio dei nerazzurri; la sconfitta costa caro agli uomini di Mancini, scavalcati in classifica anche dalla Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.