Sport

La Juve cade al Tardini

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Quando manca ormai davvero poco alla chiusura di questa stagione 2014-2015 di serie A, la Juventus prima in classifica si reca al Tardini di Parma per affrontare la squadra di mister Donadoni, che se anche in un momento di ripresa è già quasi matematicamente condannata alla retrocessione.

JuveI bianconeri, distratti dal match di Champions League contro il Monaco, in programma domani sera, non impiegano la giusta attenzione nella gara di campionato, effettuando una pessima prestazione.
La vecchia signora, ormai orfana da troppo tempo dei suoi uomini migliori a centro campo, rinuncia anche a Tevez in attacco, le cui forze vanno preservate e a Bonucci in difesa.
Il risultato è un ingranaggio che non gira soprattutto a causa della performance di Claudio Marchisio di molto sotto la media.
Sono dunque i padroni di casa ad approfittare della situazione a loro favorevole, allungando la propria striscia positiva grazie alla rete di Josè Mauri.
Peggiore in campo: è decisamente la formazione nella sua interezza a fare cilecca, ma il reparto offensivo, composto in prima istanza da Llorente e Koman è quasi impalpabile; assolutamente insufficiente la prova delle due “riserve” bianconere, che non colgono l’occasione di mettersi in mostra.
In un match come questo è dunque impossibile parlare di un migliore in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.