NewsPrimo Piano

E’ guerra!

La minaccia di sanzioni non ha spaventato la Russia. All’Alba l’attacco all’Ucraina. Dure le reazioni, anche da parte dell’Italia. Putin attacca l’Ucraina e si moltiplicano le reazioni di dura condanna per l’attacco. La situazione è precipitata all’alba del 24 febbraio, quando il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato in diretta tv l’avvio delle operazioni militari in Ucraina. «I Paesi alleati della Nato non accetteranno mai riconoscimenti illegali da parte di Mosca. «Richiamiamo con urgenza la Russia a tornare indietro dal percorso di violenza e aggressione scelto», si legge nelle conclusioni del Consiglio Atlantico della Nato. Da fonti dell’Alleanza si apprende che «i leader dei Paesi aderenti alla Nato si riuniranno domani (venerdì 25 febbraio, ndr) in videoconferenza per fare il punto della situazione sull’attacco della Russia all’Ucraina».Anche il premier Mario Draghi definisce «ingiustificato e ingiustificabile». Il presidente del Consiglio, ha comunicato Palazzo Chigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.