Cronaca

De Magistris, inaugurata in Via San Felice la sede del comitato elettorale

Luigi de Magistris durante l'inaugurazione della sede elettorale

NAPOLI – ( di Daniele Pallotta). La sede del comitato elettorale  a sostegno di Luigi De Magistris è stata inaugurata in via Guglielmo San Felice 31. “Sarà un luogo aperto dalle otto del mattino fino a tarda sera, aperto a tutti i cittadini, per questo abbiamo scelto una posizione al centro della città”. Presenti gli iscritti del partito dell’Italia dei Valori, della Federazione della Sinistra e i candidati della lista civica “Napoli è tua”. Ma si vedono anche persone che avevano partecipato all’ultimo incontro tra gli iscritti di Sinistra, Ecologia e Libertà e i candidati sindaco: “Sono convinto che la maggioranza degli elettori di SEL darà un contributo alla mia candidatura, parliamo lo stesso linguaggio. Io rispetto la decisione di SEL, ma credo che Vendola ed il suo partito abbiano fatto un errore politico appoggiando Morcone”.

Ad assistere all’inaugurazione anche Gaetano di Vaio, regista de “Il loro natale”, della società di produzione cinematografica “Figli del Bronx”.

“La priorità della nostra campagna elettorale sarà il lavoro – afferma l’eurodeputato con alle spalle i giovani dell’IDV in pettorina arancione – e non il lavoro ottenuto come scambio di favori, che rende ricattabili le persone”

Nella conferenza stampa De Magistris indica come primo provvedimento da attuare del suo programma di governo la risoluzione dell’emergenza rifiuti: “la prima delibera che adotterei sarebbe destinata ad incentivare la raccolta differenziata e a avviare gli impianti di compostaggio. Bisogna interrompere il sistema discariche – inceneritori. No alla discarica di Chiaiano e no all’inceneritore a Napoli EST. Considero scellerata la scelta di affidare la gestione dell’emergenza al presidente della Provincia Cesaro, detto Giggino A’  Purpetta; ma so bene che da sindaco dovrò confrontarmi anche con lui.”

Tra le proposte contenute nel programma  De Magistris  rimarca quelle in materia di mobilità, ridurre i costi del trasporto pubblico, e aumentare il numero di corse e l’ampiezza delle tratte, e quelle relative alla cultura : “il governatore Caldoro e la sua giunta troverà la mia opposizione ai tagli alla cultura che stanno operando.”

Per quanto riguarda gli schieramenti il candidato dell’IdV ritiene che vi sia chiarezza : “Lettieri è sostenuto dalla destra di  Berlusconi e di Cosentino; anche dal sindaco di Salerno De Luca, con cui è stato coinvolto in vicende giudiziarie. E’ dunque l’avversario da temere di più. Morcone è stato designato da D’Alema e Bassolino, non può rappresentare la discontinuità col passato.”

Domenica De Magistris incontrerà il movimento Cinque Stelle Campania, cui chiederà il sostegno, “perché accomunati da battaglie come quella per l’acqua pubblica ”.

Sulle accuse rivoltegli da Giuliano Ferrara in televisione l’ex magistrato afferma che “si tratta solo di fango, ho già risposto in rete”. E sul rischio brogli elettorali lancia un appello : “tutti i partiti, ma anche i cittadini la magistratura e le forze dell’ordine dovranno vigilare affinche la campagna elettorale sia trasparente e lo scrutinio dei voti non sia inquinato dalla camorra o dalle cricche affaristiche”.