Musica e Spettacolo

“Arapete fenesta”, rassegna de “La grande magia” con lidia Ferrara, storica attrice di Eduardo

NAPOLI – Si chiama “La Grande Magia”, come la famosa commedia eduardiana a cui si ispira. E ad accogliere gli avventori e gli appassionati di arte, teatro, musica e letteratura della tradizione napoletana è proprio la statua di Eduardo De Filippo a grandezza umana realizzata dal maestro di arte presepiale Marco Ferrigno, che si affaccia al balcone richiamando l’attenzione dei passanti. Si tratta del caratteristico locale, con sede in via Calata Trinità Maggiore 50, dove – come spiegano i titolari – «i clienti potranno gustare aperitivo e cucina in scena». Un’innovativa iniziativa imprenditoriale che aprirà al pubblico con la prima rassegna teatrale e letteraria dal titolo “Arapete fenesta” cn la direzioen artistica di Tiziana Marino e Davide Giuliano.

La location de “La Grande Magia” è molto particolare: appena entrati, si avrà l’impressione di essere in un vicolo del centro storico, con lastroni di pietra sul pavimento e piccole grate al muro che daranno la sensazione di trovarsi in strada avvolti però dal calore di un ambiente raccolto e familiare. Il piano superiore, progettato a metà tra un salotto della Napoli antica e il camerino di un teatro, sarà la cornice perfetta per le performance teatrali dove attori e spettatori interagiranno tra loro, tra una colazione e un aperitivo. Il momento più suggestivo per i clienti sarà affacciarsi dal balconcino accanto alla statua di Eduardo già fotografata da centinaia di turisti.

Eduardo De Filippo, statua«Percorrendo i vicoli del centro storico e attraversando piazza del Gesù – spiega la titolare Mariavittoria Bianchi – si arriverà a “casa” di Eduardo, dove ci si potrà fermare per un caffè, un thè o un infuso. Ma anche per una semplice colazione a base di pane, burro e marmellata, accompagnate dalla classica sfogliatella o da un babà; o per un aperitivo a buffet, ricco di cibi sempre freschi e genuini. E ancora menu per vegani, con piatti di verdure e legumi. Senza dimenticare i classici della cucina partenopea come la frittata di pasta e le polpette fatte in casa. Tutto questo sarà accompagnato da reading teatrali, dove i clienti-spettatori potranno gustare “assaggi” di commedie eduardiane o della tradizione napoletana. In quest’ottica a dare il benvenuto al pubblico sarà la rassegna “Arapete fenesta”: quattro appuntamenti da fine gennaio a metà febbraio. Si comincia venerdì 22 gennaio, alle 21, con Lidia Ferrara, storica attrice di Eduardo.

VENERDI’ 22 GENNAIO, ORE 21: Lidia Ferrara nasce come attrice di teatro sperimentale. La sua carriera inizia con Mario e Maria Luisa Santella e prosegue con varie esperienza con gruppi sperimentali di Roma, tra cui Valentino Orfeo. La prima esperienza di teatro in napoletano con Luigi De Filippo, poi con Nino Taranto. Un giorno assieme ad un’amica a Roma decide di mandare una fotografia ad Eduardo De Filippo. Dopo qualche mese Eduardo le manda una lettera, comunicandole che per il momento non fa compagnia per motivi di salute. Dopo circa due anni, tramite la Rai, le dà un appuntamento a casa sua. Immaginatevi la sua emozione nel bussare alla sua casa. L’esperienza vissuta con lui è stata ovviamente un’esperienza importante dal punto di vista professionale ed umano. Eduardo, un professionista ed un uomo di rigore, severo come artista e come uomo. Nulla è lasciato al caso e tutto è curato nei minimi particolari, dal movimento a come dire la battuta, dal costume alle luci. Il Maestro, severo con i suoi attori, riusciva a cogliere il meglio e ad insegnare e a formare l’attore alla bellezza e alla durezza del palcoscenico. Registrazioni televisive: “Natale in casa Cupiello” “Le voci di dentro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.