Sport

Al Ferraris Buffon salva e Pirlo mette a segno

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Tanta stanchezza e qualche cambio tra le fila dei bianconeri in vista del match di Europa League in programma giovedì prossimo contro i viola di Montella al Franchi di Firenze, fondamentale per il passaggio ai quarti di finale.

juveL’undici di Conte scende in campo dunque leggermente ridisegnato con Osvaldo e Caceres, che prendono il posto di Tevez e Barzagli, entrambi visibilmente affaticati dai ritmi incalzanti di questa stagione. La gara al Ferraris di Genova si presenta però più complicata delle aspettative, poiché il Genoa di mister Gasperini, conscio delle proprie potenzialità, non intende sottomettersi neppure alla squadra che comanda la classifica della serie A.

La poca fluidità di manovra nei movimenti, effettuati solitamente ad occhi chiusi dai bianconeri, è la conferma che la Juventus non gioca una delle sue migliori partite non tanto per mancanza di mordente, ma per merito della caparbietà della squadra di casa ed in parte anche grazie alle sviste del guardalinee, che per ben due volte nega a Osvaldo il gol, il secondo regolarissimo, strozzando sul nascere l’esultanza dell’ attaccante bianconero. Il match sembra incanalarsi con silente accordo verso il pareggio, ma ancora una volta sono gli episodi a contare, poiché al 72° minuto Gigi Buffon respinge il tiro dal dischetto di Emanuele Calaiò, restituendo così alla propria squadra un po’ di entusiasmo, che sconfina in euforia quando agli sgoccioli del match Pirlo infila il pallone all’ incrocio dei pali di Perin, trasformando la punizione concessa dall’ arbitro Mazzoleni.

Migliore in campo: in questo match sono gli over 30 a fare davvero la differenza, a discapito della poca freschezza dimostrata dai più giovani, sulle ali dell’ esperienza di Buffon prima e Pirlo poi la vecchia signora vola infatti verso il record dei 100 punti.
Peggiore in campo: Arturo Vidal, non è la serata giusta per il cileno bianconero, la prestazione opaca e il fallo di mano in area, che fornisce gli estremi per il calcio di rigore, concesso e non realizzato dai genoani, ne fanno il peggiore dei suoi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.