Notizie dall'Italia e dal mondo

Sport

Stagione in salita per la Juve

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – La Juventus di Massimiliano Allegri si accinge a diventare il caso di questa stagione 2015 – 2016 di serie A; i bianconeri infatti ancora a secco di vittorie ospitano nella terza giornata di campionato il Chievo senza riuscire a strappare più di un pareggio.

Chievo - Juve - 0-2Nonostante i cambi effettuati dal tecnico, che rimaneggia notevolmente la formazione inserendo Marchisio al posto di Padoin e Morata al posto di Madzukic, la squadra campione d’Italia per ben quattro anni consecutivi non riesce proprio ad ingranare.
Il gol grazie al quale i padroni di casa approdano al pareggio arriva su rigore, procurato solo grazie all’ agilità e alla furbizia del neo arrivato Cuadrado, ma a parte qualche occasionale guizzo dei nuovi giocatori a disposizione il gioco bianconero si esaurisce in una serie di manovre goffe ed impacciate, che rischiano di far dimenticare in pochissimo tempo la stagione stellare appena trascorsa in casa Juventus.
La partita viene inoltre notevolmente condizionata da errori arbitrali, rispetto ai quali soprattutto il Chievo ha da recriminare, poiché il gol che viene annullato al difensore Cesar, reo di aver soltanto contraccambiato la trattenuta di Bonucci, è del tutto regolare.
Dunque ennesima prova negativa sotto tutti gli aspetti per l’undici di Allegri, che in questa maniera approccia nel peggiore dei modi anche alla prima gara di Champions League, in programma per domani sera contro il Manchester City.
Migliore in campo: si dividono il titolo di migliore questa settimana Dybala ed Hernanes, entrambi catapultati in una realtà molto diversa da quella che ci si poteva aspettare.
L’attaccante argentino da solo prova ad infastidire la solida difesa avversaria senza però trovare in Alvaro Morata la giusta spalla, mentre il “Profeta” da prova della propria grinta e della solita classe a centrocampo.
Peggiore in campo: senza dubbio Claudio Marchisio, il regista bianconero appena rientrato dall’ infortunio scompare e quasi si nasconde nella confusione creata a centrocampo da mister Allegri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.