Notizie dall'Italia e dal mondo

Cronaca

La protesta di padre Alex Zanotelli a Palazzo San Giacomo: Via i mercanti dell’acqua»

Padre Alex Zanotelli, un noto missionario comboniano, ha organizzato una protesta in piazza Municipio a Napoli contro la proposta di modifica dello statuto di Abc (Acqua bene comune), l’azienda del Comune di Napoli che gestisce il servizio idrico cittadino. Padre Zanotelli si è legato con una catena al tronco di un albero e ha esposto un cartello con la scritta: “Via i mercanti dell’acqua”.

La sua preoccupazione principale riguarda la possibilità che, con la modifica dello statuto, Abc possa trasformarsi in una società per azioni (spa), eliminando il vincolo che garantisce la presenza di componenti delle associazioni e dei comitati ambientalisti nel consiglio di amministrazione (cda). Secondo Zanotelli, ciò rappresenterebbe un tradimento degli ideali e dei principi che hanno guidato la nascita di Abc nel 2013, in seguito alla trasformazione dell’ex Arin.

“È un appello perché questa roba non passi, sarebbe il tradimento di Abc”, ha dichiarato padre Zanotelli durante la manifestazione. Al suo fianco nella protesta era presente anche il giurista Alberto Lucarelli, già assessore comunale con delega ai Beni comuni nella Giunta guidata dall’ex sindaco Luigi de Magistris.

La proposta di modifica dello statuto, elaborata dalla Giunta comunale attualmente guidata dal sindaco Gaetano Manfredi, sarà presto sottoposta al vaglio del Consiglio comunale. Padre Zanotelli e i suoi sostenitori temono che queste modifiche possano aprire la strada alla privatizzazione del servizio idrico, con possibili ripercussioni negative sull’accesso all’acqua come bene comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.