Notizie dall'Italia e dal mondo

Primo Piano

Mad Max, Il Racconto dei Racconti e tutte le uscite cinematografiche di questa settimana.

NAPOLI (di Gennaro Auricchio) – Quella che sta per iniziare sarà una settimana piena di uscite cinematografiche molto interessanti.

mad-maxLa più attesa è sicuramente quella che riguarda il film di George Miller, premio Oscar per il film di animazione Happy Feet nel 2007, Mad Max che ritorna sugli schermi cinematografici a distanza di trent’anni dall’ultimo capitolo della trilogia fantascientifica Mad Max – Oltre la sfera del tuono che racconta la storia di un ex polizziotto che cerca di sconfiggere la follia e l’anarchia che regna nel mondo.
La storia e il talento del regista restano invariati ma questa volta invece di Mel Gibson ci sarà Tom Hardy a ricoprire il ruolo di protagonista affiancato da uno stuolo di modelle e attrice capitane da Charlize Theron.

Giovedì sarà anche il turno del nuovo e attesissimo film di Matteo Garrone, Il Racconto dei Racconti, in corsa al festival di Cannes basato su “Lo cunto de li cunti” volume di Giambattista Basile risalente al Seicento, e che raccoglieva 50 fiabe popolari in lingua napoletana. Il film ha alle spalle una produzione importante che è riuscita a portare nel cast attori del calibro di Salma Hayek e Vincent Cassell.

L’esordiente Sebastiano Rizzo arriva nelle sale con il suo Nome e Cognome che racconta la storia di un affermato giornalista che da Milano si sposta nel suo paesino d’origine del Sud Italia. Proprio lì decide di prendere in mano una testata giornalistica e attuare un graduale risveglio delle coscienze di tutti i suoi compaesani con la speranza di risollevare insieme le sorti di quella piccola cittadina. Calvario invece è il titolo del nuovo film del regista irlandese John Michael McDonagh. Brendan Gleeson interpreta il ruolo di un prete che opera in una piccola cittadina irlandese che presto scoprirà contro di lui perché viene, durante una confessione, avvisato del fatto che di lì a una settimana sarà ucciso da uno di loro. Il parroco dovrà, cercando di avvicinarsi sempre di più ai suoi concittadini, chi è che trame alle sue spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.