Cronaca

La Casa di Alice per i bimbi malati: “Tante famiglie ci chiedono aiuto”

NAPOLI – La Casa di Alice, struttura che ospita le famiglie dei pazienti che affrontano cure oncologiche e non, negli ospedali napoletani, chiede una struttura più grande.

Sogniamo una nuova Casa di Alice, – dichiara il presidente Carmine Gallo dell’omonima Associazione che si occupa della struttura –  visto il crescente numero di famiglie con bambini ricoverati. Questo progetto nasce con l’obiettivo di accogliere i familiari di piccoli con patologie gravi, anche non oncologiche, ricoverati presso le pediatrie dei centri di cura di Napoli”.  Due ospiti della Casa di Alice, genitori polacchi, a Napoli per le cure del proprio figlio Szymon di 3 anni raccontano: “Da oltre un anno la Casa di Alice è la nostra seconda casa. Qui possiamo vivere senza preoccuparci di tante cose ed è molto importante per noi che siamo lontani dal nostro Paese, senza nessun familiare o altro aiuto. E’ come un sogno che ci è capitato in questa difficile situazione che stiamo vivendo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.