La Rua Catalana presenta al pubblico napoletano “Island Tales”

NAPOLI – Sabato 12 dicembre, dalle 22:00, allo U – Turn di vico Pallonetto a Santa Chiara la Rua Catalana presenterà live al pubblico napoletano il suo primo album, “Island Tales”, pubblicato dalla Octopus Records con la direzione artistica di Giuseppe Fontanella dei 24Grana. Il concerto sarà ad ingresso gratuito per i soci.

Copertina Sound Cloud - La Rua Catalana“Island Tales” è una raccolta di racconti in musica di un’isola immaginaria, dove poter staccare dalla vita di ogni giorno, e dove trovare una nuova prospettiva per osservare i cambiamenti del mondo. Dodici tracce cantate in inglese, frutto di circa un anno e mezzo di lavoro del gruppo, ognuna delle quali rappresenta una vera e propria storia a sé. Il titolo dell’album unisce i racconti in esso narrati: l’isola è un posto ideale dove ognuno può ritirarsi per fermare il tempo (Slow Down), in una società che punta tutto sulla velocità e sulla produttività e che spesso non lascia spazio per coltivare la propria vita interiore e le relazioni personali (And I’ll never know, Goodbye). Un rifugio da tutto questo, in cui elaborare e fare tesoro delle proprie esperienze di vita, un passaggio quasi obbligato per la ricerca della propria felicità (Moon’s joke), ma anche un concetto che si presta anche ad altre interpretazioni, fortemente soggettive, come la rappresentazione della società stessa, che si sta trasformando in nome degli interessi economici (The island).

I “Racconti dell’isola” sono storie di personaggi particolari, il cui incontro ha lasciato un segno: le gesta del colonnello Kurtz (The Colonel), la tragica morte di Jeff Buckley (Song for Jeff), la triste condizione umana di un Pierrot (The Clown); qui ognuno si confronta con le proprie aspirazioni, combattuto tra la voglia di evadere e quella di avere una posizione stabile nel mondo (Dreamland, Escape! (Break!), Gold and Silver Wings).

Numerosi i rimandi musicali presenti nell’album, in cui emergono contaminazioni di rock folk e progressive, passando per la musica classica, grazie anche alla collaborazione con numerosi artisti di questo ambiente.

Il packaging di “Island Tales” segue la linea adottata dall’etichetta, che ha deciso di abbandonare l’utilizzo della plastica e di ridurre il più possibile la produzione industriale. La maggior parte dei passaggi sono fatti totalmente a mano chiedendo di volta in volta, se del caso, il contributo di maestri serigrafi oppure artigiani della lavorazione della carta. La tecnica sperimentata dalla Octopus Records per l’album de La Rua Catalana è quella del “cut cover”, che consiste nell’intaglio della copertina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.