Notizie dall'Italia e dal mondo

Primo Piano

“The Magic Whip”, il ritorno dei Blur

NAPOLI (di Gennaro Auricchio) – Finito il festival di Sanremo, la voglia di musica continua ad essere saziata da tutte le nuove uscite previste in questo periodo. Spostando il focus dalla musica Made in Italy a quella Made in Resto del Mondo, non possiamo non parlare del ritorno dei Blur sulle scene musicali con un nuovo album di inediti.

Blur, in uscita il nuovo album, The magic whip
Blur

I Blur 2.0 hanno deciso di annunciare il loro ritorno direttamente dalla loro pagina Facebook caricando anche il video del loro nuovo singolo che sarà dato in regalo a tutti quelli che acquisteranno l’album in pre-order da Itunes. Albarn e soci riprendono a suonare insieme per un album di inediti a distanza di dodici anni da “Think Tak”. La maggior parte del nuovo materiale fa parte di una sessione di registrazione fatta ad Hong Kong della primavera del 2013 durante il loro ultimo tour. Le avvisaglie di una possibile reunion, infatti, già si erano avute con la loro partecipazione dal 2009 in tanti festival che ha fatto da battistrada alla loro scelta di tornare in studio per incidere nuove canzoni. Dal punto di vista commerciale la scelta ha una sua logica.
“Usciamo, vediamo se la gente si ricorda ancora di noi e se sono ancora disposti a pagare per vederci suonare dal vivo ci mettiamo in studio e facciamo un nuovo album!”. Più o meno è andata così.

La nuova canzone si intitola “Go Out” e come detto in precedenza è disponibile sulla loro pagina di Facebook ed è accompagnata da un video che lascia aperto più di un interrogativo. Una ragazza cinese è intenta a preparare un gelato e come una Benedetta Parodi provetta spiega in camera ingredienti e preparazione. Viene riportato anche il testo della canzone con i sottotitoli in cinese accompagnato da grafiche alienanti in stile Teletubbies. Una scelta particolare che merita ulteriori approfondimenti e chiarimenti.

L’album invece si intitolerà The Magic Whip, e sarà disponibile in formato digitale, in cd e in doppio vinile, la tracklist è la seguente:
Lonesome Street,
New World Towers,
Go Out,
Ice Cream Man,
Thought I Was a Spaceman,
I Broadcast,
My Terracotta Heart,
There are Too Many of Us,
Ghost Ship,
Pyongyang,
Ong Ong,
Mirror Ball.

Ovviamente, non vediamo l’ora di sentire tutto l’album per capire se Albarn e Coxon e il resto dei Blur dopo 26 anni di musica e grandi successi sono ancora capaci di stupire e continuare a scrivere veri e propri capolavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.