Sport

E’ tempo di bilanci per la Serie A

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Si è conclusa ieri sera la diciassettesima giornata del campionato italiano di serie A, che chiude i giochi almeno per quest’ anno, poiché le squadre si concederanno una luna pausa natalizia, per tornare poi in campo durante il week end dell’ epifania. Il calendario prevedeva un epilogo in bellezza per questa stagione poiché il posticipo domenicale in programma era il derby della Madonnina, match che da sempre appassionai tifosi milanesi e non solo.

Serie A, calcio, palloneTuttavia l’attesa non viene ripagata a dovere, la partita tra Inter e Milan si rivela priva di emozioni e di contenuti di gioco, lasciando trasparire la drammaticità della situazione vissuta da entrambe le fazioni di Milano. Poco calcio spettacolo in campo e tanti errori, sono questi gli elementi che hanno caratterizzato un match davvero poco divertente, che termina in favore della squadra di Mazzarri grazie all’ unica nota positiva della serata: uno splendido gol di tacco realizzato dal solito Rodrigo Palacio.
E’ stellare invece la chiusura d’anno per la capolista, la Juventus infatti batte l’Atalanta a Bergamo con il punteggio di 4-1, a dispetto delle difficoltà maturate nella prima frazione di gioco.

Tante reti anche in casa Roma, il tecnico Garcià schiera con audacia ben quattro attaccanti per demolire la formazione catanese e riesce nell’ impresa, nonostante l’ottimo primo tempo del portiere siciliano Frison, che più volte nega la gioia del gol ai giallorossi. Il rientro del capitano Francesco Totti e la ritrovata condizione di Mattia Destro, tre gol in tre partite, sono i biglietti da visita con cui la Roma si presenterà all’ appuntamento di Torino il 5 gennaio 2014. Viene beffato il Napoli al Sant’Elia di Cagliari, la formazione partenopea si lascia infatti travolgere dall’ aggressività della squadra di casa ed è così costretto a recuperare lo svantaggio; sono ancora tanti i problemi dell’ undici napoletano, che viaggia davvero a correnti alternate, alcuni di essi potranno essere risolti con interventi mirati durante la sessione invernale del mercato.

Splendide vittorie per il Torino in rimonta contro il Chievo e per il Verona che affonda la Lazio, quella torinese e quella veronese sono infatti due magnifiche realtà del nostro campionato, che con il tracollo subito da alcune delle sue big aveva rischiato di rimanere privo di punti di riferimento. Si tira finalmente fuori dalla zona calda della classifica, anche se solo temporaneamente, il Bologna di Pioli, la cui panchina purtroppo scricchiola ancora. I rossoblù con una bella prestazione corale portano a casa un’ importante vittoria, battendo 1-0 il Genoa di Gasperini, fondamentale l’apporto di Alessandro Diamanti, fiore all’occhiello di questa squadra. Vince anche l’Udinese a Livorno, mentre solo pareggio a Genoa tra Sampdoria e Parma, dove la pesante assenza per squalifica di Antonio Cassano si fa sentire. Fortunata invece la Fiorentina di Montella a chiudere il match contro il Sassuolo, inchiodato sullo 0-0 fino al 82° minuto, risolve ogni complicazione ancora una volta Giuseppe Rossi, capocannonierie di questa stagione fino a questo momento.