Sport

Delusione al Picchi, solo un 1 a 1 per gli azzurri

NAPOLI (di Cristina Accardo) – Dopo il Genoa, per il Napoli atteso alla trasferta in terra toscana all’Armando Picchi contro il Livorno arriva il secondo pareggio consecutivo, con un 1 ad 1 maturato tutto nel primo tempo, gli azzurri mantengono il terzo posto in classifica, ma mandano all’aria la possibilità mettere pressione alla Roma, prossima avversaria dei partenopei, bloccata in casa dall’Inter sullo 0 a 0.

Livorno, napoli 1-1La gara contro il Livorno, complice le assenze forzate di Higuain ed Albiol evidenzia ancora una volta le vere difficoltà della squadra di Benitez, prima su tutte l’incapacità di tener campo contro le “piccole”, seguita a ruota da mancanza di concretezza in attacco, strafalcioni in difesa e condizione fisica carente. Unica nota positiva di novanta minuti di gioco, il solito Mertens propositivo ed autore del gol partita degli azzurri su rigore procurato da Pandev, per il Livorno gol fortuito su tiro di Mbaye deviato di spalla in porta da Reina. E’ 1 a 1 a Livorno, mentre il secondo posto continua ad essere lontano.

Le formazioni – Livorno: Bardi, Ceccherini, Emerson, Coda, Mbaye, Benassi, Greco (83′ Duncan), Biagianti, Mesbah, Belfodil (77′ Emeghara), Paulinho (90′ Castellini)

Napoli: Reina, Maggio, Fernandez, Britos, Ghoulam, Inler, Jorginho, Mertens, Hamsik (82′ Duvan), Callejon, Pandev (70′ Insigne).

In campo – Spazio a Pandev in attacco per la mancanza di Higuain, in difesa torna titolare Britos. La pria occasione del Napoli è di Hamsik all’11, il suo tiro è deviato da Mbaye sulla traversa; poco dopo è Mertens di destro ad impensierire Bardi. Al’ punizione del Livorno, blocca Reina. Al 30’ Pandev atterrato in area, per Mazzoleni è rigore, Mertens con freddezza la mette dentro; al 31’ il Napoli passa in vantaggio, è 0 a 1. Il Napoli tiene il campo, e cerca il raddoppio con Callejon al 36’, ma Bardi si oppone con i pugni. Al 39’ il gol del Livorno che arriva su mischia in area azzurra, Mbaye calcia in porta Britos e Reina si ostacolano e l’ultimo uomo della difesa partenopea butta di spalle la palla dentro. E’ 1 a 1. Si va negli spogliatoi. Alla ripresa il Livorno cala i ritmi d gioco alla difesa del pareggio, il Napoli fa fatica a trovare spazi e le soluzioni cercate sulle fasce non danno i frutti sperati. Al 60’ gran parata di Reina su Paulihnho, un nminuto dopo è Bardi a deviare fuori il tiro di Hamsik. Al 62’ bellissimo tiro a giro di Mertens che di poco sfiora il palo. I tecnici buttano nella mischia forze fresche, per il Napoli dentro Insigne e Zapata ed è proprio il giovane attaccante azzurro ad avere all’88’ l’occasionissima di mettere in rete un cross di Mertens, su cui non arriva per un soffio. Finisce 1 a 1 a Livorno ora si aspetta la Roma.

Fuori dal campo – Deluso Benitez della sua squadra “Soprattutto nel primo tempo abbiamo avuto il controllo della gara, avremmo dovuto fare di più nell’ultima parte di gara per vincere, è stato un peccato perché dovevamo portare a casa i 3 punti. Adesso preferisco non parlare della posizione da raggiungere, dobbiamo giocare una partita per volta e pensare solo alla prossima partita. Sono deluso, con tutta la squadra. Abbiamo qualità sufficiente in attacco per non dipendere da Higuain, abbiamo visto anche oggi che la squadra palleggia, arriva fino all’area di rigore e poi non riesce a finalizzare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.