Cronaca

Camorra, ucciso a soccavo mentre era dal barbiere

NAPOLI – Era ritenuto un affiliato al clan Grimaldi il 24enne ucciso ieri sera nel quartiere Soccavo, a Napoli. Fortunato Sorianiello, questo il nome della vittima, e’ stato freddato mentre si trovava all’interno di un negozio di barbiere, da un sicario con il volto coperto che si e’ subito allontanato con un complice che lo aspettava all’esterno.

PoliziaAll’interno dell’esercizio erano presenti il titolare e un altro cliente. Le indagini si muovono nell’ambito della malavita organizzata, in particolare negli ambienti della periferia occidentale di Napoli. E’ da li’ che potrebbe essere arrivato l’ordine di uccidere il 24enne.

Sorianiello era figlio di Alfredo Sorianiello, detenuto in carcere, e considerato elemento di spicco del clan. Alfredo Sorianello sfuggi’ a un agguato simile, nei pressi della sua abitazione nel Rione Traiano, a ottobre 2011, quando rimase ferito a un braccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.