Vacanze? Mai senza tecnologia

NAPOLI – (di Livio Pizzi) – Sembrano essere lontani i tempi in cui si diceva” stacco tutto e vado in vacanza” gli italiani, oggi, vogliono tutto attaccato e ben connesso, anche d’estate. È questo il dato che emerge da una ricerca del 2009 commissionata da Samsung all’istituto di ricerca Nextplora, dalla quale risulta che il 59% degli italiani considera la tecnologia necessaria per risolvere le emergenze. 
Addirittura, solo l’1% del campione ha affermato che non avrebbe portato nessun apparecchio tecnologico in vacanza.Non sorprende certo scoprire che l’80% dei vacanzieri si porta dietro il cellulare, né che la macchina fotografica segua a ruota: addirittura, per l’85% delle donne è indispensabile quando si è in vacanza. La videocamera, infine, ha conquistato il cuore soprattutto degli adulti appartenenti alla fascia anagrafica che va dai 45 ai 55 anni: il 43% di loro la reputa
indispensabile. I viaggi del XXI secolo sono davvero facili da organizzare e possono essere affrontati con grande serenità soprattutto grazie all’aiuto che la tecnologia ci offre in tutti i frangenti.
Per una vacanza tecnologicamente intelligente, tuttavia, proprio perché ci affidiamo così tanto alle potenzialità offerte dai nuovi mezzi, è il caso di prendere pochi ma importanti accorgimenti.

I. Se abbiamo organizzato il nostro viaggio online, è opportuno stampare le varie e- ail di conferma con i codici e gli estremi del pagamento, potremmo così risolvere più velocemente i possibili disguidi, anche se molto probabilmente ci lasceranno a terra lo stesso per overbooking e la nostra suite matrimoniale prenotata con un mese di anticipo sarà stata data per errore ad una coppia tedesca.

II. Se ci rechiamo all’estero, è importante informarsi preventivamente riguardo al tipo di presa elettrica e alla tensione di corrente elettrica impiegata premunendoci di un adattatore che ci metterà di utilizzare la nostra attrezzatura tecnologica e mettere in carica le batterie

III. Se ci troviamo all’estero dobbiamo ricordare che le telefonate a casa hanno un costo decisamente superiore a quello che siamo abituati a sostenere, meglio rifornirci di carte prepagate , che hanno il doppio vantaggio di offrire convenienza e possibilità di tenere sotto controllo i consumi. Possiamo limitarci ad usare lo SmartPhone o per comunicare attraverso sms e e-mail o passando per i Social Network. In ogni caso, meglio evitare le chiamate con addebito al ricevente, non rende molto simpatici.

IV. Se vogliamo aumentare l’autonomia di uno strumento tecnologico anche quando non possiamo immediatamente ricorrere al caricabatteria, come nel caso di una lunga escursione, ci conviene munirci di una batteria di riserva.

V. Se viaggiamo in auto o in camper, il navigatore dovrebbe essere fornito delle mappe riferite alla località in cui ci stiamo recando, quanto più aggiornata e completa possibile. Adesso magari non ci sembra, ma quando ci troveremo in mezzo alla Turingia e nostro figlio dovrà andare in bagno, sapere dove trovare una zona di sosta attrezzata ci apparirà molto importante.

©2010 RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.