«Tutti in classe», la guida de «Il Sole 24 ore» per ripartire

L’Alto Adige ha già riaperto le scuole. E il 14 lo seguiranno le altre Regioni italiane. Tranne il Friuli Venezia Giulia, dove la prima campanella suonerà il 16, e  i territori che hanno deciso di scavallare l’election day del 20 e 21 settembre: la Sardegna, che ha optato, per il 22; l’Abruzzo, la Basilicata, la Calabria, la Campania e la Puglia, che hanno scelto il 24. Già questa divergenza di date la dice lunga su quanto sia stato complicato organizzare il rientro in classe di 8 milioni di studenti italiani dopo 6 mesi di chiusura, tra lockdown e vacanze. Ma se l’inizio delle lezioni è certo, il prosieguo lo è un po’ di meno. Complici i rebus che saranno risolti solo dopo la riapertura: dai tamponi per i supplenti (ed eventualmente per gli alunni) ai prof che mancano fino agli spazi esterni da affittare e ai banchi monoposto da consegnare.

Aspetti che Il Sole 24 Ore approfondisce nel dettaglio con la guida di 104 pagine “TUTTI IN CLASSE (ma come?)“, in edicola sabato 12 settembre a 0,50 euro in più rispetto al prezzo del quotidiano. Un vademecum per aiutare le famiglie e i ragazzi ad arrivare preparati, e soprattutto informati, al rientro in classe sulla situazione dal punto di vista medico, dai dispositivi di protezione ai nuovi banchi, normativo, tra linee guida e date chiave, e su tutti gli ambiti collegati, dai trasporti ai docenti e al personale scolastico, a chi studia all’estero, agli impatti sul lavoro per i genitori.

Anche ilsole24ore.com dedica un dossier online alla riapertura delle scuole nell’anno del Covid-19 – https://www.ilsole24ore.com/dossier/20200825-riparte-scuola-ADIOdwk – tra linee guida incerte e regole ancora in via di definizione. Il dossier anticipa tutte le ultime novità e seguirà i giorni successivi al via ufficiale attraverso news, interviste, inchieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.