Tra antiche storie di un “Castello Vista Mare” e la Napoli degli Angioini

NAPOLI – ” …un piccolo angolo del golfo di Napoli che incanta chiunque lo veda. L’aroma di salsedine abbraccia i sensi dei visitatori rapendoli in un vortice di emozioni. Alle sue spalle un Castello …vista mare”. Comincia così il percorso narrato “Antiche storie di un castello vista mare” organizzato a Castel dell’Ovo per domenica 18 gennaio, alle ore 10.30, dall’associazione Mani e Vulcani. Ai visitatori, adulti e bambini, verranno illustrate la leggenda e la storia di questo antico castello sul mare che è indissolubilmente legata alla città attraverso un prodigio di Virgilio.

Qui, l’incantevole immagine di Napoli permetterà al pubblico di immergersi in un racconto tanto antico quanto affascinante, dove mistero e realtà continuano ad emozionare a distanza di millenni. Appuntamento davanti alla fontana dell’Immacolatella, nei pressi di Castel dell’Ovo. Quota di partecipazione 8,00 euro; bambini fino a 10 anni gratis. Un tuffo nel culto pagano dei morti, laddove da secoli riposano i resti delle “anime pezzentelle”, le vittime della peste del 1656 e del colera del 1836 sarà invece la visita guidata al Cimitero delle Fontanelle, alle ore 10.

Mani-e-Vulcani.-LogoAttraversando gli ambienti scavati nelle cavità di tufo, i partecipanti potranno conoscere lo strettissimo rapporto del popolo partenopeo con la morte. Appuntamento esterno Cimitero. Alle 10.30 davanti alla chiesa di San Pietro a Majella ci sarà l’itinerario dedicato alla Napoli degli Angioini: dal Duomo a San Pietro a Maiella si offrirà un esempio di come la corte angioina abbia lasciato un segno profondo nell’architettura religiosa e civile della città. Partendo dalla cattedrale del Duomo ci si dirigerà verso la chiesa di Sant’Agrippino a Forcella, fino ad arrivare alla chiesa di San Pietro a Majella, sul luogo dove sorgevano due monasteri femminili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.