Tennis: a Kovalik il Challenger di Napoli

NAPOLI (di Raffaele Caiffa) – Con il Challenger di Napoli, il capoluogo partenopeo ha respirato aria di grande tennis dal 2 al 10 Aprile. Nella finale della Capri Watch Cup ha trionfato Jozef Kovalik dominando sul belga Arthur De Greef per 6-3, 6-2 in 70 minuti di gioco.

Jozef KovalikLo strapotere fisico dello slovacco ha prevalso determinando un punteggio netto fra i due giocatori: il numero 171 del mondo in alcuni frangenti era praticamente ingiocabile per il nativo di Uccle la quale resistenza è stata spezzata più volte dai colpi precisi e violenti di Kovalik.

Nel primo set si è assistito ad un parziale di 5 giochi a zero da parte dello 23enne di Bratislava che ha tenuto saldamente le redini del gioco durante tutto il match, De Greef è stato troppo incostante al servizio e ha spesso tentato di uscire dallo scambio adoperando una serie di palle corte ma il neo campione del Challenger di Napoli ha saputo gestire nel miglior modo la situazione. L’olandese ha provato la rimonta nel primo set ma non è andato oltre i 3 games subendo un netto 6-3 in 33 minuti.

Il secondo set segue l’onda del primo, con lo slovacco a randellare da fondo spostando il n.206 del mondo da una parte all’altra del campo, il break arriva subito ed il passivo aumenta alla fine del set che chiude i giochi con il punteggio di 6-2.

Il pubblico è accorso numeroso alla manifestazione e si è riscontrato un certo entusiasmo sperando che l’anno prossimo il torneo possa fare il salto di qualità che da tempo meriterebbe. In merito a questa questione ha parlato il Presidente del Tennis Club Napoli Luca Serra che spera che si possa liberare presto una data per rendere il Challenger di Napoli un torneo della categoria Atp 250: “I quattro semifinalisti stranieri qui a Napoli hanno dimostrato che questa città è pronta per ospitare eventi di caratura internazionale”.

Anche i due giovani tennisti hanno espresso la loro opinione sull’evento e l’organizzazione: “Vorrei congratularmi con Jozef per la grande settimana e perché è stato migliore di me oggi” ha detto Arthur De Greef, “Ringrazio il mio staff e mio padre, ho passato una settimana meravigliosa a Napoli, spero di poter tirornare in futuro e ringrazio il pubblico che è stato fantastico”.

Anche Jozef Kovalik era dello stesso avviso: “Vorrei ringraziare il mio avversario, credo che il suo secondo posto sia un risultato onorevole, congratulazioni ad Arthur. Sono molto felice per questa settimana è di questo match.
Spero di venire anche l’anno prossimo e che Napoli diventi un Atp 250″.

 

Raffaele Caiffa

cell. 339 3103590

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.