Tag Archive | "solidarietà"

[video] Artista con sclerosi multipla espone al Pan, mancano i pulmini per il trasporto disabili

Tags: , ,

[video] Artista con sclerosi multipla espone al Pan, mancano i pulmini per il trasporto disabili


NAPOLI – L’artista Antonio Raia, l’unico al mondo affetto da sclerosi multipla secondaria progressiva, espone dal 3 marzo scorso le sue opere al Pan, con l’amara sorpresa di sapere che non ci sono disabili che possono raggiungere il museo in quanto mancano i mezzi i trasporto del Comune di Napoli. “L’artista Antonio Raia e Rosa Ciaravolo, presidente dell’AISM di Napoli e Luciana Esposito – racconta il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – vorrebbero permettere a tante altre persone disabili che si confrontano con gli stessi problemi di aderire alla mostra, ma il PAN si trova a via De Mille e non dispone di un parcheggio. Il comune di Napoli non è in grado di fornire un pulmino o bus per trasportare persone disabili, quindi è necessario che si attivi la macchina della solidarietà”. L’artista Raimo ha espresso chiaramente il desiderio di far partecipare alla Mostra i numerosi disabili che non possono accedere senza un aiuto concreto: “Ci siamo attivati per finanziare questo trasporto straordinario – continua Borrelli – con alcuni imprenditori e cittadini. Vogliamo realizzare il sogno di Antonio e siamo certi che grazie alla solidarietà di tanti napoletani ci riusciremo”.

 

 

Il Video (di F. Borrelli)

Share

Posted in CronacaComments (0)

Boss chiede 100mila euro a una giornalista, “Piena solidarietà a Covella”

Tags: , , ,

Boss chiede 100mila euro a una giornalista, “Piena solidarietà a Covella”


NAPOLI – “Piena solidarietà a Giuliana Covella da rappresentante delle Istituzioni e da giornalista” è stata espressa dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

“Così come confermato anche dalla Federazione nazionale della Stampa, la richiesta di 100.000 euro di danni da parte del boss pentito della camorra, Giuseppe Misso, pare un tentativo di mettere il bavaglio a un cronista visto che, sia nell’articolo pubblicato da Il Mattino che nel libro dedicato alla strage del Rapido 409, non ci sono elementi tali da avvalorare una richiesta del genere” ha aggiunto Borrelli sottolineando che “nell’articolo il boss non è citato e nel libro è riportato che è stato poi assolto dopo la condanna in primo grado per la strage”.

“Purtroppo, fare il giornalista in certe zone è particolarmente difficile e i tentativi di far tacere chi vuole far emergere la verità o raccontare certe storie sono tantissimi” ha continuato Borrelli, insieme ai consiglieri comunali Stefano Buono e Marco Gaudini, per i quali “non sempre si deve arrivare a vere e proprie minacce o a ferimenti e uccisioni, a volte, per ottenere lo stesso risultato, basta anche sfruttare le possibilità che ti offre la legge e avviare una causa da centinaia di migliaia di euro in grado di mettere in ginocchio un media e spingere i giornalisti a non occuparsi di determinate questioni”.

“Per questo, di fronte a casi del genere, è necessario far sentire tutta la solidarietà possibile ai giornalisti finito nel mirino di chi non ama la verità” hanno concluso i rappresentanti dei Verdi, ribadendo “la piena disponibilità a sostenere, politicamente e istituzionalmente, la battaglia di Giuliana Covella”.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Gala Solidale “Ancora insieme per accendere una Stella “

Tags: , ,

Gala Solidale “Ancora insieme per accendere una Stella “


NAPOLI – Giunge alla settima settima edizione il Gala Solidale “Ancora insieme per accendere una Stella”, dell’associazione Accendiamo una Stella for you, che si svolgerà lunedì 21 novembre , alle ore 20.30 presso il teatro Cilea di Napoli. L’evento gode del patrocinio morale del Comune di Napoli e della X Municipalità Bagnoli – Fuorigrotta.

accendiamo-una-stella-gala-solidalePresentano la serata Diego Sanchez e Francesco Mastandrea. Saranno proiettate le immagini della progettualità solidale determinata nel corso dell’anno ; a tal fine si ringraziano gli amici che da anni condividono le iniziative dell’associazione “Accendiamo una Stella for you “che sono : Berna Parmalat, HDI Assicurazioni Agenzia Friello, Società Cafasso & Figli, Piluc Cioccolateria,pizzeria Add’O’ Guaglione, Farmacia Kennedy, Lido Miramare di Gaeta . Ad oggi hanno aderito (in ordine alfabetico) : Mino Abbacuccio, Lino Barbieri , Coro ” Canto Insieme ” I.C. 91- Minniti ” scuola media + Coro dell ‘I.C. 53- Gigante Neghelli “, Compagnia del musical ” M’innammorai “, Alan de Luca ,Il Giardino dei Semplici, Gigi e Ross, Massimo Masiello, Mago Elite, Mario Porfito , RenatorinoZero , Tueff , Un posto al sole, Zero DB trio. Per lo sport : Vincenzo Boni paralimpiadi Rio 2016 bronzo nel nuoto, Luciano Cotena, Francesco Vespe, Chicco Fusco. Per la danza : Compagnia Marco Auggiero Mart Company e L’Orsaminore con scuola del teatro Cilea di Margherita Veneruso.

Per info e contatti www.accendiamounastellaforyou.it

Share

Posted in SpettacoloComments (0)

Le barricate che fanno male all’Italia perbene. Vince la solidarietà partenopea per i migranti

Tags: , , , ,

Le barricate che fanno male all’Italia perbene. Vince la solidarietà partenopea per i migranti


di Attilio Iannuzzo

NAPOLI – Prima donne e bambini. E’ una regola morale alla quale dovremmo appellarci sempre quando si verificano situazioni difficili. Mai avremmo voluto vedere quelle barricate a Gorino contro i migranti. L’Italia, ancora una volta divisa in due. Si consolida la consapevolezza che la “cattiva politica” talvolta ha il sopravvento sul buon senso. Ma c’è un’altra Italia. I migranti arrivano anche a Napoli. Sono soprattutto ragazze e ragazzi fra i 15 e i 17 anni, almeno un centinaio i minori non accompagnati. Il Comune ne ospita una cinquantina per alcuni giorni presso il centro Polifunzionale San Francesco a Marechiaro, mentre un altro gruppo è stato ospitato in comunità convenzionate tra Napoli e l’area metropolitana grazie alla Rete di solidarietà e di accoglienza creata da Palazzo San Giacomo.

migranti-accolti-a-napoliSu alcuni striscioni si legge: “Welcome refugees! Welcome refugees. Napoli is your home”. Lacrime e commozione per quei ragazzini sfuggiti alla guerra e alla disperazione. Anche a Gorino ci sono striscioni: “Noi qui non vi vogliamo”. Oltre ad essere scritto, circa 300 manifestanti lo urlano a gran voce. Lo urlavano a quelle donne ed ai quei bambini ai quali, che si possa ricordare, non si è mai negato aiuto ed assistenza. Ed è proprio mentre mostrano la loro intolleranza che si alza la nebbia, è poca, ma ce n’è quanto basta ad oscurare i volti di quei trecento miserabili.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Solidarietà a Napoli – “Caffè sospeso per i terremotati”

Tags: , ,

Solidarietà a Napoli – “Caffè sospeso per i terremotati”


NAPOLI- Il prestigioso bar Gambrunus si fa promotore di un’iniziativa a sostegno dei terremotati. Il danaro raccolto da “Il caffè sospeso”, quello che per usanza viene donato ai meno facoltosi, verrà destinato per la ricostruzione. “E’ solo uno dei tanti esempi di solidarietà che si stanno moltiplicando a Napoli che ancora una volta si dimostra una delle città che risponde maggiormente agli appelli di solidarietà.

Gambrinus visto da piazza Plebiscito“L’importante è che questa gara di solidarietà non si esaurisca quando la bolla mediatica diminuirà nei prossimi giorni, – ha dihiarato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Borrelli – quando sarà ancor più utile far sentire la propria vicinanza a chi ha perso affetti e cose nel terremoto dei giorni scorsi. “Bisogna stare attenti – continua Boirrelli -in quanto ci risulta che si sia attivata una rete di truffatori e approfittatori che si sono organizzati per rivendere i frutti della generosità dei napoletani e campani nei mercatini dell’usato o a terzi”.

Share

Posted in CronacaComments (0)

[Video] Trovata una sistemazione per la famiglia che dormiva alla stazione

Tags: , , ,

[Video] Trovata una sistemazione per la famiglia che dormiva alla stazione


CASERTA – “Sono andato personalmente a controllare come sta la famiglia che dormiva nella stazione di Aversa e, soprattutto, le due bambine e l’ho fatto insieme al sindaco, Enrico De Cristofaro, e alla vice sindaco di Aversa, Federica Turco, anche per ringraziarli per essere intervenuti immediatamente dopo le segnalazioni, mia e di Gianni Simioli, e di tanti altri cittadini che si erano trovati a passare per la stazione in quei giorni”. 

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione Politiche sociali, raccontando di essere andato al centro della Caritas di Aversa, gestito da don Carmine Schiavone, insieme all’imprenditore Mario Schiano che si è offerto di contribuire ad aiutare la famiglia a ritrovare la serenità perduta. “Nel corso dell’incontro don Carmine, che ho ringraziato per il suo impegno in questa e in altre vicende di persone in difficoltà, mentre le bambine giocavano con le due biciclette nuove che gli abbiamo portato, ci ha detto che, grazie alla collaborazione con il Comune, è stata trovata una sistemazione in una casa di San Cipriano d’Aversa.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Brusciano, la Partita del Cuore per raccogliere fondi

Tags: , ,

Brusciano, la Partita del Cuore per raccogliere fondi


NAPOLI (Brusciano) – Che cosa lega attori, calciatori, cantanti e…un pallone? La voglia di regalare 2 ore di spettacolo con un unico e nobile scopo: raccogliere fondi a favore di ben tre progetti:

1. Il ripristino dell’autoambulanza operante sul territorio di Brusciano.
2. l’Associazione “Vittime Violenza Sportiva Ciro Vive”, nata per volontà di Antonella Leardi e Giovanni Esposito, genitori del tifoso azzurro Ciro Esposito, vittima di questo tipo di violenza.
3. Formazione di operatori BLSD sul territorio bruscianese, allo scopo di istruire personale capace di svolgere azione di pronto soccorso utilizzando tecniche di rianimazione cardio-polmonare, anche con uso del defibrillatore.
Pallone, serie AAppuntamento, dunque, per il prossimo 20 Giugno alle ore 20:00, allo Stadio Comunale di Brusciano, per l’evento sportivo organizzato dall’attore Barbato De Stefano e da Clelia Cortini.
Decine di artisti tra calciatori, attori, cantanti sfideranno le All Star Brusciano in un mix di sport e spettacolo che tra risate, canti e calcio giocato, rappresenterà anche quest’anno un’occasione di ritrovo e di meditazione per accendere i riflettori su quanto sia bello fare del bene, divertendosi.
“Il nostro obiettivo, dichiara Barbato De Stefano, è superare quello raggiunto lo scorso anno. Nel 2015 abbiamo già donato un defibrillatore e formato operatori BLSD che operano all’interno della struttura dello stadio di Brusciano, una parte è stata devoluta all’ associazione Thalassemia e abbiamo contribuito anche al progetto del libro Ciro Vive con l’ associazione Ciro Vive. Col contributo di tutti, riusciremo certamente a superare le aspettative”.

La partita del cuore vedrà alternarsi i personaggi più noti e amati del mondo dello spettacolo che hanno deciso di mettersi in gioco con saggia autoironia, divertendosi e facendo divertire.
Vi aspettiamo numerosi
Per vedere tutti i video cliccare su http://bit.ly/1UIl9un

Share

Posted in CronacaComments (0)

Guinness Marathon, la solidarietà alla piscina Scandone di Napoli

Tags: ,

Guinness Marathon, la solidarietà alla piscina Scandone di Napoli


NAPOLI – Non sono state disattese le aspettative degli organizzatori della quinta edizione del Guinness Marathon Children Swim for Children , evento collaterale della 51^ edizione della Capri Napoli Marathon, presentato da Diego Sanchez.

Una piscina gremita di giovani provenienti da diverse scuole di Napoli, di Pozzuoli, e dalle  prestigiose realtà sportive partenopee, che insieme, in vasca hanno contribuito a raggiungere l’obiettivo del guinness marathon.  Con 2627 vasche hanno conseguito l’obiettivo sportivo di realizzare il doppio della distanza che separa Capri da Napoli ,  quindi guinness superato e grande soddisfazione di Luciano Cotena presidente dell’agenzia Eventualmente.

guinness marathon, Scandone“ Ciò che tengo a sottolineare è il forte spirito di aggregazione che oggi ha vinto  tutte le diversita’. I ragazzi agonisti , che gareggiano per le società sportive, in vasca , con i ragazzi delle scuole, molti dei quali non erano mai stati in una piscina, è stata un’immagine molto significativa . Obiettivo ampiamente raggiunto per quel che riguarda anche  il sociale, ricordando che questo evento natatorio consente di costituire  borse di studio di nuoto, per minori disagiati della X Municipalità Bagnoli Fuorigrotta, di cui l’associazione Accendiamo una Stella for you si occupa da anni “ ha commentato la presidente Maria Rotunno .

Particolarmente toccante è stato l’intervento di Alessandro Bolide di Made in Sud, che ha voluto ricordare l’amico Massimo Borrelli recentemente scomparso per una malattia  tumorale, invitando  i ragazzi a lottare sempre nella vita per qualcosa in cui si crede, mentre l’energico rapper Tueff ha scaldato i presenti con la canzone “ Comm’era “. Un saluto prima della discesa in vasca è stato fatto anche da Alessandra Clemente, sempre attenta alla progettualità solidale dell’associazione Aus for you, e dal presidente della Fin Campania, Paolo Trapanese . Un ringraziamento speciale a Berna Parmalat e Piluc Cioccolateria che hanno deliziato i partecipanti con i propri prodotti.

Il premio solidale per aver aderito all’evento con maggior numero di allievi è stato vinto per la scuola media dall’I.C. “ 53- Gigante Neghelli “, per la scuola secondaria superiore dall’ IPSEOA Rossini “, per la società sportiva dal Centro Fin Napoli. Il premio sport per la realizzazione del maggior numero di vasche è stato vinto per la scuola media dall’I.C.  “53- Gigante Neghelli “, per la scuola secondaria superiore dall’ISIS F.S. Nitti “, ed in assoluto dall’alunna Martina Improta dell’I.C. “ 91- Minniti “; per la società sportiva dal Circolo Nautico Posillipo, ed in assoluto dall’atleta Alessandro Romano di Gazzella Team Nuoto. Le premiazioni saranno effettuate il 4 settembre alla Capri Napoli Martahon.

Share

Posted in Cronaca, SportComments (0)

“Capri Napoli Marathon- Guinness Marathon Children Swim for Children”

Tags: , ,

“Capri Napoli Marathon- Guinness Marathon Children Swim for Children”


NAPOLI – Si rinnova l’evento natatorio solidale alla piscina Scandone di Napoli, collaterale alla Capri Napoli Marathon, che coinvolge scuole, società di nuoto e circoli sportivi, organizzato dalla società Eventualmente e dall’ associazione Accendiamo una Stella for you, e che vede, quest’anno, la partecipazione di circa 700 allievi , dai più piccoli della scuola primaria a quelli della scuola secondaria superiore, scendere in vasca con atleti delle Fiamme Oro, della FIN Napoli, del Circolo Nautico Posillipo, di Gazzella Team Nuoto, del Cus Napoli. Tante le scuole ( gli I.C. ” 91 – Minniti” ,” 53-Gigante Neghelli “, ” G.Falcone”, ” Augusto”, “1° c.d. Marconi “, ed ancora gli istituti superiori “Genovesi “, ” Nitti “, ” Rossini “, ” Vittorio Emanuele “), per il conseguimento di un’ altra sfida da guinness , nuotando 72 km (il doppio della distanza che separa Capri Napoli ) ,mediante la discesa continuata in vasca dei partecipanti . Presente anche la casa famiglia Piccoli Soli.

ScandoneDiego Sanchez cvondurrà la manifestazione: tra gli ospiti il rapper Tueff , Alessandro Bolide ed Alessandra Clemente . Importante la collaborazione fornita dai tecnici della FIN Napoli coordinati da Luigi Peluso, e dal campione Francesco Vespe e Luca Infascelli dello Sporting Club Flegreo. Sempre presenti gli amici Berna Parmalat e Piluc Cioccolateria, che delizieranno i partecipanti con i propri prodotti. Una mattinata quindi all’insegna dello sport e della solidarietà, con la costituzione di borse di studio di nuoto per ragazzi disagiati di Napoli. Ci sarà poi il concorso di disegno ” Mare, Sport Napoli ” seconda edizione, ed i vincitori saranno tutti premiati nel corso della Capri Napoli Marathon che si svolgerà il prossimo 4 settembre.

Share

Posted in SportComments (0)

A scuola da Dino: l’86enne che sfama 200 poveri al giorno

Tags: , , , , ,

A scuola da Dino: l’86enne che sfama 200 poveri al giorno


Dino Impagliazzo, 86 enne in pensione, sfama 200 persone al giorno con prodotti alimentari di prossima scadenza. Un workshop a Roma sul tema: “Dar da mangiare agli affamati” diretto dallo stesso Impagliazzo nell’ambito del “Villaggio per la Terra” organizzato dal Movimento dei Focolari e da Earth Day Italia.

Prodotti prossima scadenzaIl workshop sul tema: “Dar da mangiare agli affamati” nell’ambito del progetto “Villaggio per la Terra”, organizzato dal Movimento dei Focolari e da Earth Day Italia, si terrà sabato 23 aprile e Dino Impagliazzo, presidente di Romamor Onlus, mostrerà come è possibile amare il prossimo grazie al cibo donato. L’86enne Dino Impagliazzo che casualmente, da un caffè donato ad un passante, da più di dieci anni sfama più di 200 senzatetto al giorno, trascinando nel suo progetto senza fine di lucro, 350 volontari.

Dino è il presidente di RomAmor Onlus che conta più di 350 volontari. Tutto comincia con la richiesta di un caffè un giorno da parte di un giovane presso una stazione ferroviaria romana e Dino intuisce che questa persona, al di là del caffè, ha bisogno di mangiare e di una relazione. Nelle stesse parole di Dino: “Ho pensato che era il giorno del Signore, Domenica, come posso ignorare questa persona che poi in fondo è Gesù?”.

Da un breve colloquio di Dino con il senzatetto si apprende che la Stazione Tuscolana veniva servita con pasti caldi non tutti giorni. Dino immediatamente coinvolge la moglie Fernanda, gli amici più stretti e il passaparola si allarga a conoscenti comuni che intendono dare una mano. Ecco che nei giorni non serviti con i pasti caldi arriva Dino, con gli amici, che portano panini preparati da loro. In un primo momento tutto si preparava a casa di Dino Impagliazzo e della moglie Fernanda. Successivamente, dai panini si è passati alla preparazione di pasti caldi per sfamare sempre più persone.

Da pochi amici, si passa e decine e poi a centinaia. Racconta Dino ancora emozionato: “Andavo ad acquistare una volta molti panini per poterli imbottire per questi nostri amici senzatetto e il commerciante, avendomi visto acquistare in quantità il pane, mi chiede per chi fossero. Gli rispondo che i panini sono destinati ad alcune persone meno fortunate che vivono nei pressi della Stazione Tuscolana e che sfamiamo. Il commerciante promette che da quel momento in poi i panini saranno dati gratuitamente per la causa ed egli stesso si unirà per collaborare personalmente al progetto”.

Sono i piccoli miracoli che accadono quotidianamente, ma che vengono dalla Provvidenza” afferma Dino con candore.

Share

Posted in CronacaComments (0)



Seguici su FaceBook