Tag Archive | "polizia"

[Video] Piazza Bellini, Non si ferma allo stop e travolge un poliziotto

Tags: , , ,

[Video] Piazza Bellini, Non si ferma allo stop e travolge un poliziotto


NAPOLI – Scooter travolge poliziotto a piazza Bellini, non si ferma allo stop

 

 

Il Video

Share

Posted in CronacaComments (0)

[video] Tafferugli in Galleria Umberto, la polizia carica i manifestanti

Tags: , ,

[video] Tafferugli in Galleria Umberto, la polizia carica i manifestanti


NAPOLI – La polizia carica gli studenti. Anche il Senatore Peppe De Cristofaro esprime solidarietà, per gli studenti colpiti dai manganelli, per la Consigliera Comunale di Maio ferita alla testa durante la carica. “Possibile che la risposta del Governo – dichiara De Cristofaro – sia sempre e comunque la repressione?” La Consigliera Di Maio stava rilasciando un’intervista al momento degli scontri.

Video 

Share

Posted in CronacaComments (0)

Vigili aggrediti, identificati e denunciati tre minorenni

Tags: , , ,

Vigili aggrediti, identificati e denunciati tre minorenni


NAPOLI – Tre minorenni, di 17, 15 e 13 anni, sono stati identificati e denunciati per l’aggressione a un gruppo di agenti di Polizia municipale di Giugliano (Napoli) avvenuta il pomeriggio dello scorso 20 settembre. I giovani, subito dopo il fatto, furono fermati ma, approfittando di un momento di calma riuscirono a scappare. Il comandante della stazione dei carabinieri di Giugliano, vedendo nei giorni scorsi un gruppo di ragazzi ha riconosciuto alcuni indumenti indossati da uno di loro. 

Polizia MunicipaleUna agente della polizia municipale, in particolare, venne ferita e dovette ricorrere alle cure del locale ospedale. Subito dopo l’aggressione al gruppo di vigili urbani, i giovani coinvolti vennero fermati ma – secondo la ricostruzione fornita dai carabinieri – reagirono riuscendo a svincolarsi e a scappare. Raccogliendo tutti gli elementi possibili, carabinieri e Polizia municipale durante le settimane successive hanno lavorato per identificare i responsabili. Qualche giorno fa il comandante della Stazione Carabinieri di Giugliano in Campania, vedendo un gruppetto di ragazzini, ha riconosciuto alcuni indumenti addosso ad uno di loro. Fermati e identificati tutti, sono iniziati una serie di approfondimenti e riscontri, fino all’identificazione dei tre presunti autori dell’aggressione. Si tratta di un 17enne, un 15enne e un 16enne, tutti incensurati di Giugliano in Campania.

I tre sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli perchŠ ritenuti responsabili di violenza, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Sgomberato campo rom abusivo

Tags: , , , ,

Sgomberato campo rom abusivo


NAPOLI – Gli agenti della Polizia municipale di Napoli hanno notificato ai rom che occupano abusivamente un’area di circa 700 metri quadrati un atto di sgombero di un terreno di propriet… privata adibito ad accampamento con baracche in muratura nella zona di Gianturco. Gli occupanti hanno sette giorni di tempo per andare via. Si tratta di 70 persone, 20 dei quali bambini.

campo romA condurre l’operazione la sezione di pg della Polizia municipale presso la Procura di Napoli, guidata dal capitano Gabriele Salomone, con il coordinamento della Procura di Napoli, con il procuratore Colangelo, l’aggiunto Fragliasso e la pm De Renzis. L’operazione, secondo quanto riferiscono dalla Polizia municipale, si Š svolta senza problemi.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Protesta rom contro controlli, bambini ‘scudo’ anti vigili

Tags: , , , , , ,

Protesta rom contro controlli, bambini ‘scudo’ anti vigili


NAPOLI – Protesta di cittadini di etnia rom, stamattina a Napoli, che contro i controlli della polizia municipale hanno non solo cercato di occupare la strada con la loro mercanzia, quanto hanno anche cercato di ‘farsi scudo’ con i loro bimbi. Dopo qualche attimo di tensione, in via Brecce a S.Erasmo, la situazione e’ stata tenuta sotto controllo ed e’ anche rientrata.

Campo rom a napoliGli interventi della polizia locale hanno cosi’ consentito di mantenere l’area libera dal commercio abusivo. Le operazioni sono tuttora in corso e proseguiranno nelle prossime domeniche.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Non si ferma ad alt, 17enne ucciso a Napoli

Tags: , , , , ,

Non si ferma ad alt, 17enne ucciso a Napoli


NAPOLI – Lo slogan “A.C.A.B” (All Cops Are Bastards) sopra la scritta “Ti posso solo pisciare in testa”, evidentemente dedicata alle forze dell’ordine. Poi altri post con emoticon tristi che piangono tra molti cuoricini. E’ il profilo Facebook di Lucia B., un’amica intima, forse la fidanzata, di Davide Bifolco, il 17enne ucciso la scorsa notte a Napoli durante un inseguimento con i carabinieri.

Ragazzo ucciso: mamma, hanno ammazzato un bambinoA poche ore dalla morte di Bifolco, i profili sul social network degli amici del ragazzo si sono riempiti di messaggi di sofferenza ma anche rabbia per l’accaduto.

“E Ancor nun C Crer”, ancora non ci credo, scrive ancora Lucia, che ha cambiato la sua immagine del profilo con una foto di Davide. Come ha fatto anche Federica A., un’altra amica del ragazzo, che scrive “Nessuno muore sulla terra finchè vive nel cuore di chi resta. Non si può accettare una cosa del genere. Faremo giustizia per te!”.

Intanto anche sulla bacheca del profilo di Davide si moltiplicano i messaggi di condoglianze, i R.I.P. e varie minacce ai carabinieri: “Auguri a quel carabiniere tutto il male possibile, deve pagare per quello che ha fatto”, scrive La Lulu, “non c’è persona più infame dello sbirro” rincara Giuseppe B., mentre per Seba B. “x le forze dell’ordine è sempre un colpo accidentale?!
ma finiamola và”.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Discarica abusiva con amianto e plastiche sequestrata a Napoli

Tags: , , ,

Discarica abusiva con amianto e plastiche sequestrata a Napoli


NAPOLI – Una discarica abusiva di 5mila metri quadrati è stata sequestrata dalla polizia municipale di Napoli in via Vicinale Cupa San Severino, lungo il confine della linea dell’alta velocità delle Ferrovie dello Stato. Nello sversatoio illegale erano stati depositati circa 3mila metri cubi di materiale di risulta, tra cui vetri, plastiche, pneumatici e amianto.

AmiantoGli agenti del Reparto di Tutela Ambientale hanno individuato una persona di 63 anni, con  precedenti per furto e rapina, che svolgeva l’illecita attività raccogliendo i rifiuti dai cantieri del quartiere per poi scaricarli nella sua “discarica personale”, il cui varco di accesso era chiuso con catena e lucchetto. L’area è stata sequestrata e il responsabile denunciato per trasporto e gestione illecita di rifiuti e gestione illecita di discarica.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Porta Capuana, pestaggio davanti ai turisti serrata dei commercianti: siamo abbandonati

Tags: , , , ,

Porta Capuana, pestaggio davanti ai turisti serrata dei commercianti: siamo abbandonati


NAPOLI (di  Attilio Iannuzzo – Il Mattino) – L’ennesimo atto di violenza a Porta Capuana. L’aggressione ad un extracomunitario all’interno della nota pasticceria Carraturo : calci, pugni e schiaffi.

Porta Capuana“Un regolamento di conti, – dice Ulderico Carraturo, proprietario dell’omonima pasticceria e referente Confcommercio per Piazza Garibadi – un modo per dimostrare la supremazia sul territorio; questo sembra essere il motivo della lite, sfociato col violento pestaggio a sangue dell’immigrato. Non è un caso isolato, – aggiunge Carraturo – tutti i giorni assistiamo a scene violente come queste, non ne possiamo più, chiediamo un incontro con l’amministrazione Comunale che su queste vicende non è mai intervenuta”. Carraturo insiste sulla mancanza di prevenzione da parte delle forze dell’ordine: “E’ inaccettabile che la prima auto dei Carabinieri sia giunta sul posto dopo oltre un’ora dall’accaduto, sappiamo di numerose telefonate da parte di altri residenti della zona, a testimonianza del fatto che questo quartiere è nell’anarchia”.

Il danno economico oltre che dell’immagine delle attività: “Al momento dell’aggressione – continua Carraturo – nel mio locale c’erano tre turiste inglesi che terrorizzate sono scappate via. Cosa pensa di fare chi ci amministra per prevenire tali fenomeni, non solo per la nostra tutela ma per l’immagine del quartiere? A 200 metri dalla mia attività commerciale sono presenti un commissariato di Polizia di Stato, una stazione dei Carabinieri e una sezione della Polizia Locale, vogliamo un presidio fisso che ci tuteli”. “Da Porta Nolana al Corso Garibaldi il territorio è da tempo in mano a bande, baby gang e criminalità. Sulla vicenda la Municipalità sostiene con forza la serrata delle attività commerciali prevista nei prossimi giorni: “Queste vicende si ripetono frequentemente – dice l’assessore al commercio della quarta municipalità Mariolina Formisano – ed attendiamo risposte concrete da Palazzo San Giacomo; sono loro che devono intervenire sulla presenza delle forze dell’ordine e garantire il rispristino della normalità; con commercianti, residenti e comitati cittadini stiamo organizzando una simbolica serrata delle attività, alla quale però dovrà seguire un intervento concreto per evitare che questa sofferenza possa continuare in eterno”. L’ultimo atto della giunta municipale è una delibera in cui si chiede nuovamente di convocare il tavolo della sicurezza presso la Prefettura. La richiesta inoltre anche di attivare telecamere di videosorveglianza. “E’ il sindaco, già componente del tavolo di discussione – dice in una nota la Prefettura di Napoli – che in prima persona propone i provvedimenti, noi – aggiunge la nota – possiamo solo segnalarli”. Alla serrata simbolica dei commercianti hanno aderito la maggior parte degli esercenti presenti in zona a cui si aggiungono cittadini e residenti per dare un segnale chiaro di protesta. La Confcommercio in prima linea annuncia battaglia: “E’ da troppo tempo – dice il presidente provinciale della Confcommercio Pietro Russo – che ci battiamo per il degrado di piazza Garibaldi, Porta Nolana e Porta Capuana, oggi ci servono le risposte concrete e risolutive dell’amministrazione cittadina”.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Multati 24 parcheggiatori abusivi a Napoli

Tags: , , , ,

Multati 24 parcheggiatori abusivi a Napoli


NAPOLI – Vasta operazione della Polizia Municipale di Napoli in contrasto all’attività dei parcheggiatori abusivi e del commercio di merce contraffatta nelle aree del Centro storico, antistante i presidi ospedalieri cittadini e nelle adiacenze
del Teatro San Carlo. In particolare, gli agenti, coordinati dal colonnello Ciro Esposito e diretti dal capitano Giuseppe De Martino, hanno controllato via del Sole, via Costantinopoli, via Bellini e la zona del Policlinico verbalizzando 23 parcheggiatori abusivi ai quali sono stati sequestrati i proventi dell’attività illecita, 320 euro.

Parcheggiatori abusiviSuccessivamente, nelle adiacenze del Teatro San Carlo, i poliziotti municipali sono intervenuti effettuando 6 sequestri di merce contraffatta consistente in 42 borse, 320 paia di occhiali, 320 cinture e 220 cappelli. La Polizia Municipale assicura che i controlli continueranno nei prossimi giorni in altre zone della città.ale di Napoli in contrasto all’attività dei parcheggiatori abusivi e del commercio di merce contraffatta nelle aree del Centro storico, antistante i presidi ospedalieri cittadini e nelle adiacenze del Teatro San Carlo. In particolare, gli agenti, coordinati dal colonnello Ciro Esposito e diretti dal capitano Giuseppe De Martino, hanno controllato via del Sole, via Costantinopoli, via Bellini e la zona del Policlinico verbalizzando 23 parcheggiatori abusivi ai quali sono stati sequestrati i proventi dell’attività illecita, 320 euro.

Successivamente, nelle adiacenze del Teatro San Carlo, i poliziotti municipali sono intervenuti effettuando 6 sequestri di merce contraffatta consistente in 42 borse, 320 paia di occhiali, 320 cinture e 220 cappelli. La Polizia Municipale assicura che i controlli continueranno nei prossimi giorni in altre zone della città.

Share

Posted in CronacaComments (0)

Guerra agli abusivi altro vigile aggredito, l’ira dei commercianti

Tags: , , , ,

Guerra agli abusivi altro vigile aggredito, l’ira dei commercianti


NAPOLI (di Attilio Iannuzzo – Il Mattino) – Un blitz contro gli ambulanti abusivi si trasforma nell’ennesimo episodio di violenza contro i vigili, dopo che, due settimane fa, un’operazione della polizia municipale sul Lungomare aveva scatenato una rivolta in difesa degli extracomunitari. Questa volta l’aggressione si verifica in pieno centro storico: un ambulante abusivo, africano, sottoposto a un controllo di routine, colpisce un agente della polizia municipale con calci e pugni. Per l’agente contusioni alla spalla e al braccio e qualche livido al ginocchio. I medici lo hanno giudicato guaribile in dieci giorni.

Ambulanti, abusiviI caschi bianchi della sezione Pendino parlano di una vicenda «grave, sulla quale riflettere», in quanto il servizio a piedi, svolto nelle zone del centro storico, «permette ad eventuali aggressori di poter fuggire facilmente nei vicoletti laterali». «Abbiamo individuato l’aggressore – spiega il comandante Rodolfo Raiola, della sezione Montecalvario – che anche per la sua grossa statura è riuscito a farla franca». L’uomo, infatti, di corporatura robusta e alto quasi due metri, è sfuggito all’arresto dopo aver colpito ripetutamente l’agente, aiutato anche da un connazionale. Alcuni presenti hanno soccorso il vigile urbano, chiamando il 118 e assistendolo fino all’arrivo dell’ambulanza.

L’episodio scatena la rabbia dei commercianti, che esprimono piena solidarietà alle forze dell’ordine: «Siamo con la polizia municipale – afferma Franco Veglianti, presidente del Centro commerciale corso Umberto I – in quanto consapevoli che lavorano in condizioni di grande rischio, allo scopo di contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale. L’aggressione al poliziotto – continua – rappresenta solo l’ennesimo episodio di quanto i cittadini sono costretti a sopportare ogni giorno, nell’impunità più assoluta». «La situazione ha da tempo raggiunto un punto di non ritorno – evidenzia Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli – e a seguito di questi gravi episodi abbiamo voluto incontrare l’assessore alle Attività produttive Enrico Panini e l’assessore alle Infrastrutture Mario Calabrese per suggerire le nostre proposte».

Tra i suggerimenti presentati dagli esercenti al Comune, la realizzazione di strisce blu per la sosta veloce (massimo 30 minuti), del cui costo si farebbero carico per i loro clienti i commercianti del centro, l’abolizione della ztl di piazza Garibaldi, che consentirebbe l’accesso di una parte delle auto che oggi si immettono in via Marina, l’aumento del numero di attraversamenti pedonali, con l’installazione di opportune segnaletiche orizzontali e verticali. Inoltre i commercianti chiedono l’incremento del numero di autobus e di fermate di mezzi pubblici sull’intero corso Umberto, allo scopo di «compensare» l’enorme calo di passaggi pedonali nella zona conseguente alle aperture delle stazioni della metropolitana di piazza Garibaldi e Toledo.

Lungo corso Umberto insistono oltre 250 tra negozi e locali, che danno lavoro a circa 900 persone. Attività messe a rischio dal gran bazar dei venditori abusivi, pronti a sparire in pochi secondi tra i vicoli del Rettifilo alla vista delle forze dell’ordine, con il loro carico di cover per cellulari, borse contraffatte e dvd riprodotti illegalmente. Basti pensare che, solo tra Napoli e provincia, tra il 2008 e il 2013 il volume d’affari del mercato del falso ha superato i 7 miliardi di euro. E si tratta di una stima prudente. Ma, oltre al consueto e ormai «storico» assedio degli abusivi, i commercianti della zona lamentano anche i disagi causati dai cantieri della metropolitana, che, spiegano, hanno portato negli anni alla chiusura di molte attività. «I negozi storici che ancora resistono non possono sopportare l’attuale situazione di mobilità – attacca Russo -. Non sono più differibili, quindi, interventi che attengono soprattutto a sicurezza, trasporto pubblico, mobilità e parcheggi».

Altro questione aperta, quella della scarsa valorizzazione delle bellezze del centro storico, con «sei musei aperti soltanto in via Duomo, senza alcun infopoint per i turisti». «Fiumi di turisti che non sanno dove andare o a chi chiedere informazioni, è una vergogna», concludono i commercianti, secondo cui «non c’è rilancio senza una vera politica per lo sviluppo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Share

Posted in Cronaca, EconomiaComments (0)



Seguici su FaceBook