Super Dybala, la Juve vola anche in Champions

di Gianpaolo Rispoli

I bianconeri asfaltano lo Young Boys grazie alla tripletta di Dybala e si confermano come squadra più in forma del momento. Gli uomini di Allegri raggiungono la nona vittoria in altrettante partite stagionali, evitando cali di concentrazione e portando a casa i tre punti, nonostante l’assenza per squalifica di Ronaldo. Grande protagonista della serata è Dybala che, dopo Inzaghi, Del Piero e Vidal, è il quarto bianconero a riuscire a siglare una tripletta in Champions League.
La cronaca – Formazioni: Juventus (3-4-1-2): Szczesny; Barzagli, Bonucci, Benatia; Cuadrado, Pjanic (dal 25’ s.t. Khedira), Matuidi (dal 1’ s.t. Emre Can), Alex Sandro; Bernardeschi; Dybala, Mandzukic (dal 33’ s.t. Kean).
Young Boys (4-5-1): Von Ballmos; Schick, Von Bergen, Camara, Benito; Fassnacht (dal 25’ s.t. Assale), Sow, Bertone, Sanogo (dal 1’ s.t. Lauper), Sulejmani (dal 25’ s.t. Ngamaleu); Hoarau.
Juve che si schiera con la difesa a tre e un attacco composto da Dybala e Mandzukic per sopperire all’assenza di Ronaldo, Young Boys che risponde con un prudente 4-5-1.
Pronti via e i bianconeri passano subito in vantaggio dopo 5’: gran lancio di 40 metri di Bonucci per Dybala che, con un preciso sinistro al volo, batte Von Ballmos e fa 1-0. Al 20’ arriva un’altra occasione per la Juve con Dybala che, ben servito da Bernardeschi, non riesce ad angolare il sinistro. Al 33’ arriva il raddoppio bianconero ancora con Dybala: sinistro da fuori di Matuidi respinto dal portiere e tap-in preciso dell’argentino che non sbaglia.
Nella ripresa parte ancora forte la Juve con un gran contropiede gestito da Bernardeschi che porta palla e poi serve Dybala che col destro colpisce il palo, sfiorando la tripletta. Al 55’ ci prova Pjanic con un destro da fuori bloccato da Von Ballmos. Al 61’ prova a scuotersi lo Young Boys con un destro da fuori deviato di Hoarau che sfiora il palo. Al 69’ arriva il terzo gol di Dybala al termine di un’azione straordinaria: dopo una serie di tocchi al limite dell’area Mandzukic imbuca per Cuadrado, che mette in mezzo per l’argentino che non deve far altro che appoggiare in rete e chiudere il match. Al 78’ lo Young Boys resta in 10 per l’espulsione di Camara. L’ultima occasione della partita capita un minuto più tardi sul sinistro di Khedira che, da ottima posizione, non riesce a trovare la porta.
Finalmente Dybala – Dopo un inizio di stagione complicato e qualche panchina, Dybala si sta pian piano riprendendo il posto che gli spetta. Il fuoriclasse argentino, che l’anno scorso ha trascinato i bianconeri alla vittoria dello scudetto, spera di trovare brillantezza anche in campionato dove ha siglato un solo gol, contro il Bologna. L’intesa con Ronaldo sicuramente non è ancora arrivata al suo massimo livello, e Allegri farà di tutto affinché ciò avvenga per creare una coppia d’attacco letteralmente devastante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.