«Stese» in Pignasecca, La Municipalità: «E’ racket, tuteliamo i commercianti»

NAPOLI –  cittadini del centro storico si preparano alla manifestazione del prossimo 26 marzo contr la camorra. Gli spari della scorsa settimana contro negozi ed auto in pignasecca non lasciano dubbi a momernti di scontro tra clan o di avvertmento a commercianti per il racket. «I cittadini e le attività commerciali della zona della Pignasecca – dichiarano Lorenzo Iorio e Sergio Ruocco consiglieri del Movimento 5 Stelle della II Municipalità di Napoli – devono essere tutelate. Episodi, come quelli accaduti, nei primi giorni di marzo, dove sono stati esplosi, tra le strade di Montesanto, colpi di arma da fuoco all’impazzata, suscitano un grave allarme tra i residenti del quartiere». Per i due pentastellati «Dietro le “stese di camorra” si potrebbero nascondere episodi intimidatori tra clan o, peggio ancora, minacce per ottenere racket dalle attività commerciali dei quartieri del centro della città». E concludono: «Lunedì prossimo, 26 marzo, la II Municipalità di Napoli dovrà esprimere in una manifestazione pubblica un segnale forte per rivendicare sicurezza e prevenzione contro la violenza, per contrastare la criminalità, battere i soprusi e difendere i cittadini».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.