Spray sui corpi e non sui monumenti, la “provocazione” anti vandalismo

NAPOLI – Hanno imbrattato i loro corpi con lo spray, per protestare contro la triste pratica dei “tag” poco ortodossi sui monumenti della città: è l’iniziativa di Pino De Stasio, consigliere della II Municipalità, e dell’associazione Diversamente Uguali.

Spray sui corpi e non sui monumentiSpray sui monumenti, arriva la “provocazione” anti vandalismo„”Abbiamo scelto di mettere in atto la nostra provocazione davanti una delle fontane più vandalizzate della città – commenta lo stesso De Stasio – Quello di Monteoliveto infatti, è un monumento divenuto tela per vandali e non per i veri artisti che non sporcherebbero mai i simboli del nostro patrimonio artistico”.“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.