Sospeso direttore sanitario dell’Asl Napoli 2 Nord

NAPOLI – “Se davvero si vuole cambiare registro nella sanità campana è giusto anche dare risposte immediate quando ci sono ombre che fanno pensare a illeciti e illegalità, specie quando ci sono indagini concrete in corso e provvedimenti della magistratura”.

Lo ha detto il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, per il quale “alla luce della sospensione è da apprezzare la scelta di De Luca che, un anno fa, aveva deciso di sospendere Agnese Iovino, all’epoca commissario dell’Asl Napoli 2 Nord, coinvolta in una brutta storia di presunti favori verso la figlia e la futura nuora”.

Asl“La stessa Iovino aveva anche assunto una serie di decisioni che andavano a tagliare importanti servizi per i cittadini creando non poche polemiche” ha aggiunto Borrelli per il quale “dopo anni di malagestione, la sanità campana ha finalmente voltato pagina ed è fondamentale che non ci siano ombre e saper intervenire subito per dare ai cittadini la sensazione concreta del cambiamento in atto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.