Serie A: L’Inter perde l’ennesimo treno scudetto

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Si è conclusa anche la XXII Giornata del campionato italiano di serie A, durante la quale le due super potenze di questa stagione danno ancora una volta prova della propria forza.

Apre le danze l’anticipo di sabato alle 15.00 tra Carpi e Palermo, al Braglia di Modena i rosanero di mister Tedesco non vanno oltre il pari, nonostante l’iniziale vantaggio maturato grazie alla rete di Gilardino. Alle 18.00 si gioca il match tra Sassuolo e Atalanta, anche questo terminato in parità; ad emozionare dunque èpiù l’addio di Denis all’ ultima gara con la maglia bergamasca, che la partita stessa. L’attaccante argentino saluta commosso la propria tifoseria ed esce con l’applauso di tutto lo stadio.

In serata ritrova la strada della vittoria la Roma di Spalletti, che si impone sul Frosinone, dopo una gara combattuta e molto discussa. I giallorossi emergono così dalla difficile situazione venutasi a creare a causa dei risultati delle ultime gare, trovando i tre punti e quindi anche un po di respiro almeno per questo week end. Domenica alle 12.30 scende in campo la Juventus, che al Bentegodi di Verona travolge letteralmente il Chievo grazie ad un ritrovato Morata; in questo modo gli uomini di Allegri possono sognare per qualche momento, trovandosi virtualmente al comando della classifica. L’entusiasmo bianconero dura però ben poco, poichè il match della 15.00 tra Napoli e Empoli, termina nettamente in favore dei partenopei, i quali nonostante l’iniziale svantaggio impiegano davvero poco a rimontare e quindi sottomettere l’ex squadra di mister Sarri.

Serie AIntanto la Fiorentina non riesce a destarsi dal sonno in cui sembra precipitata e finisce col portare a casa un solo punto nell’agevole match contro il Genoa, perdendo perciò ancora terreno rispetto alle posizioni che contano. Finisce 0-0 anche la gara dell’ Olimpico tra Torino e Verona, così come quella tra Udinese e Lazio, da segnalare che i bianconeri giocano in 10 per tutto il secondo tempo a causa dell’espulsione del difensore Danilo. Si gioca invece il tutto per tutto il Bologna al Dall’Ara contro la Sampdoria, ancora a caccia di punti salvezza, i padroni di casa si portano doppiamente in vantaggio per poi lasciarsi recuperare e solo quando il match è veramente agli sgoccioli, Destro risolve la situazione dal dischetto.
In serata è la volta di Milan e Inter, che si combattono nel derby di Milano, per restare aggrappate ai propri sogni; poco alla volta appare però chiaro che la grinta della squadra di Mihajlovic è superiore alle qualità dei nerazzurri, che si lasciano infatti sbaragliare da un secco 3-0.

Si allontanano dunque Juventus e Napoli, sempre più miraggi per tutte le squadre che risiedono ai piani inferiori della classifica e che faticano a trovare la propria collocazione in questa stagione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.