Serie A: La vetta si tinge di giallorosso

NAPOLI (di Eleonora Posabella) – Decisiva questa giornata di campionato, che regala alla Roma di Rudy Garcia un meritatissimo primo posto, riequilibrando così una classifica, che fino a questo momento era stata fin troppo bugiarda.

Pallone, serie ALa nona di serie A viene aperta eccezionalmente alle 15.00 di sabato dalla gara tra Empoli e Genoa, nella quale la squadra di Giampaolo porta letteralmente a spasso i rossoblù di Gasperini, agguantando così i tre punti.
Alle 18.00 il Bologna va a vincere al Braglia di Modena, battendo il Carpi, anche grazie all’ espulsione di Lollo, che propizia dunque la rimonta degli ospiti.
In serata è poi la volta dell’ Inter, che vola a Palermo per disputare il match contro i rosanero di mister Iachini; la gara resta bloccata per 60 minuti, fino alla rete di Perisic, che però illude soltanto i tifosi nerazzurri.
Di lì a poco infatti Gilardino rimette la situazione in parità, risultato che si protrae quindi fino alla fine della partita; nonostante l’unico punto guadagnato, l’ Inter di Mancini, aggancia anche se solo momentaneamente la vetta, raggiungendo la Fiorentina.
Domenica alle 12.30 la Sampdoria, stufa delle ultime prestazioni decisamente poco all’ altezza, travolge a suon di gol il Verona, mal capitata di turno; i doriani infatti varcano per ben 4 volte la porta di Rafael, infliggendo una severissima punizione agli uomini di Mandorlini.
Poco più tardi alle 15.00 vanno in scena soltanto tre match, tra i quali quello della Juventus, che torna a vincere contro un’ inesistente Atalanta.
i bergamaschi le tentano davvero tutte per semplificare la vita ai padroni di casa, compresa un’ espulsione per somma di ammonizioni di Toloi e un fallo da rigore.
Contemporaneamente fatica il Milan in casa e contro un Sassuolo rimasto in 10; i verdenero infatti provano comunque ad opporsi all’ ineluttabile destino, ma soccombono dopo l’entrata in scena di Luiz Adriano.
Vittoria casalinga anche per l’Udinese di Colantuono, che stende senza troppi problemi il Frosinone grazie alla rete di Lodi, maturata durante la prima frazione di gioco.
Alle 18.00 è il momento del big match tra Fiorentina e Roma, che si giocano il primato in classifica; i giallorossi affamati di vittorie e velocissimi in contropiede infieriscono su una Fiorentina davvero sfortunata, che mette così in fila la terza sconfitta in una settimana.
C’è aria di crisi in casa viola, che dopo un brillante inizio di stagione sembra aver smarrito la propria strada ed è dunque costretta a dividersi il secondo posto con Napoli, Lazio ed Inter.
Intanto scende in campo anche la Lazio, che all’ Olimpico di Roma abbatte il Torino con un risultato più duro di quanto i granata meriterebbero.
Chiude quindi la giornata la gara del Bentegodi, dove il Chievo ospita il Napoli; l’undici di Maran da sempre avversario scomodo per i partenopei decide di chiudersi nella propria metà campo, rendendo così ostica la vita dei giocatori di mister Sarri.
Nonostante la barriera e la sfortuna che si accanisce su Higuain e compagni, il Napoli riesce ugualmente nel proprio intento, portando a casa i tre punti grazie alle doti del suo attaccante argentino, che all’ ennesimo tentativo elude la buona guardia di Bizzarri.
Dunque le stelle che brillavano all’ inizio di questa stagione 2015-2016 cedono il passo alla qualità di squadre meglio attrezzate per poter affrontare un intero campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.