Sequestro Pellini, Verdi: “Meriterebbero di vivere in un terreno inquinato”

NAPOLI – “Va bene il sequestro dei beni ai fratelli Pellini a cui vanno tolti tutti i beni per usarli magari per risarcire le vittime dell’inquinamento nella terra dei fuochi, ma persone che hanno distrutto il nostro territorio meriterebbero di restare tutta la vita in carcere, anzi, a dirla tutta, la pena migliore sarebbe quella di vivere in un’area inquinata il resto della loro esistenza”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale, “al di là di ipotesi non previste dal sistema giudiziario, è giusto prevedere che chi inquina il territorio, condannando a morte tante persone, sia spogliato di tutti i suoi beni e che il ricavato della vendita di quei beni sia devoluto interamente alle vittime”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.