(video) Sediolini dello stadio come deposito abusivo

NAPOLI (di Attilio iannuzzo) – I sediolini dello stadio San Paolo usati come deposito per la merce poi venduta abusivamente durante le partite. A denunciare il pericolo è Francesco Borrelli, Consigliere regionale dei Verdi. “Oltre alla merce che ad arte è stata sottoposta ai sediolini, il pericolo è quello di poter ritrovare armi e droga”. Il Consigliere dei Verdi non esclude l’ipotesi attentati: “I sediolini dello stadio San Paolo sono usati come deposito per materiale di vario genere che poi viene recuperato quando ci sono le partite e i controlli serrati dovrebbero rendere più difficile l’ingresso di questa roba”.

Come si può osservare, a seguito dei controlli sono stati trovati  “liquori al caffè che si vendono alle partite anche se gli alcolici non dovrebbero entrare negli stadi”. Per Borrelli “Bisogna rafforzare i controlli per l’accesso allo stadio, non solo nei giorni delle partite, ma anche nel resto della settimana per evitare che persone non autorizzate e magari malintenzionate possano entrare e fare quel che vogliono”.

“Anche per questo – aggiunge Borrelli –  c’è da augurarsi che il San Paolo venga ristrutturato al più presto e diventi, come accade in altre città, una struttura da vivere tutti i giorni e non solo nelle ore delle partite casalinghe del Napoli in modo che possa anche diventare un’occasione di sviluppo e non solo un peso per l’area di Fuorigrotta”:

 

Il Video

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.