Scampia avrà la facoltà di Scienze infermieristiche. «Sarà tutto pronto per giugno 2020»

Procedono i lavori per garantire l’apertura agli studenti nell’anno accademico 2020-2021.Ieri pomeriggio i sopralluoghi delle commissioni per le Politiche Urbane e Scuola del Comune di Napoli, presiedute da Eleonora de Majo e Luigi Felaco presso il cantiere per la costruzione del polo universitario per le professioni sanitarie per verificare l’andamento dei lavori. «Un obiettivo importante – ha dichiarato la presidente de Majo – che insieme agli altri progetti in corso per Scampia rappresenterà un vero motore di cambiamento». Per il presidente Felaco «saranno determinanti le ricadute sul territorio in termini di servizi, una volta che la struttura sarà ultimata». L’Aula Magna prevede 540 posti, la corte interna, che verrà coperta da un soffitto in vetro e costituirà un vero colpo d’occhio nella struttura, la biblioteca, le aule per la didattica e gli studi dei docenti.

I lavori prevedono la realizzazione della copertura in vetro, il completamento delle aree esterne, della pavimentazione, e l’apposizione degli infissi, delle controsoffittature e la tinteggiatura delle aree. Paola Cerotto, dirigente del servizio Erp ha confermato che, dopo la ripresa dei lavori, i tempi sono pienamente rispettati. Sono ora in istruttoria gli atti tecnici per la fornitura degli arredi e delle apparecchiature elettromedicali. Entro giugno 2020 la struttura dovrà essere pronta e dall’anno accademico 2020-2021 aprirà le porte agli studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.