Scampia, aggrediti Parroco e sagrestano

NAPOLI – I primi ad accorrere al capezzale di don Vittorio Siciliani e del suo sagrestano aggrediti nella tarda serata di ieri nella parrocchia dell’Immacolata da un malvivente sono stati il presidente dell’ottava municipalita’ di Scampia Angelo Pisani e il capo dell’opposizione di centrosinistra Mario Maffei. Pisani e Maffei hanno commentato insieme “la vile aggressione subita da don Siciliani e dal suo sagrestano”. “Contro il degrado morale e la violenza criminale non esiste divisione politica – spiegano Pisani e Maffei – ma un’unica squadra che lotta per la civilta’. Siamo vicini a uno dei massimi rappresentanti della chiesa e del volontariato di Scampia. Facciamo appello alla polizia di Stato affinche’ l’autore della vile aggressione venga presto individuato”. ”Si e’ trattato di un gesto doppiamente sacrilego in quanto un ministro del Signore e’ stato aggredito ma soprattutto perche’ l’aggressione e’ avvenuta nella casa di Dio – sottolineano – Arrestare subito l’autore dell’aggressione vuol dire scoraggiare quanti abbiano in mente di assalire gli uomini della Chiesa che ogni giorno operano contro il male in uno dei quartieri piu’ disagiati e dimenticati come Scampia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.