Rifiuti, Coppola: “Quarta Municipalità pioniera nella raccolta fai da te”

NAPOLI – “Il governo approva sgravi fiscali per chi fa la differenziata? Noi siamo un passo avanti, avendo già messo in atto questo sistema, che partirà a settembre”. Lo afferma in una nota Armando Coppola, presidente della quarta Municipalità, che commenta così la notizia del via da parte del governo degli incentivi ai condomini che raccoglieranno i propri rifiuti.

raccolta rifiuti“È notizia di oggi – dichiara Coppola – che all’interno del decreto sblocca Italia saranno previsti sgravi fiscali per gli abitanti, ad esempio, di un parco privato che decidessero di affidare la raccolta dei rifiuti ad un terzo scaricando il costo aggiuntivo dalla rata del condominio, direttamente sulla dichiarazione dei redditi. Nella quarta Municipalità abbiamo già organizzato un sistema simile di raccolta che si avvierà dopo l’estate col progetto “Il rifiuto è una risorsa”, approvato a marzo. Grazie all’accordo siglato con una società privata, la Garbi, su nove siti della municipalità (tre supermercati, tre scuole e tre parrocchie) da settembre saranno collocati raccoglitori automatici per il vetro, la carta e la plastica. Questi i luoghi individuati: Coop di via Arenaccia, Conad di piazza Poderico, Conad di corso Malta; istituti scolastici Colletta al corso Garibaldi, Pie Venerine in via Tribunali, Sogliano in via Ettore Bellini; chiese di Santa Caterina a Formiello a Porta Capuana, Santa Maria della Fede, nell’omonima piazza e Sant’Antonio Abate, nell’omonimo borgo.

I cittadini potranno portare i rifiuti da differenziare nelle macchinette collocate nei siti indicati e, in cambio, riceveranno un buono scontro da spendere nei negozi convenzionati, come segnalato dietro lo scontrino stesso. Si tratta di un progetto pilota che partirà, grazie all’accordo con questa società privata, per ora nelle zone dell’Arenaccia, del Borgo Sant’Antonio Abate e di corso Garibaldi, oltre che in piazza Bellini e piazza San Francesco. Per noi il rifiuto rappresenta una risorsa – continua Coppola – a differenza di quanto pensa il vice sindaco Sodano, per il quale il rifiuto è un costo, dato che l’amministrazione comunale spende 140 milioni di euro l’anno per l’Asìa, mentre nelle altre città italiane le macchine per la differenziata hanno ormai sostituito gli operatori e ammortizzato i costi. Con questi distributori si potrà, inoltre, fare il compost. Ciò significa che si potranno finalmente togliere dalla strada gli obbrobriosi e obsoleti cassonetti per l’indifferenziato. Noi invece – conclude il presidente del parlamentino – proponiamo un sistema di raccolta rifiuti moderno e funzionale per cittadini e negozianti che, nei prossimi mesi, sarà esteso a tutta la municipalità. Questo – conclude Coppola – sarà un modo per abolire l’Asia e affidare la raccolta e lo spazzamento ai privati, con l’utilizzo di mezzi meccanici, come avviene in tante città italiane ed europee”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.