Fire of Love, Il nuovo film diretto da Sara Dosa

di Alba Angela Celentano

Presentato al Trento Film Festival, Fire of Love é senz’altro uno dei
documentari più suggestivi degli ultimi anni. Il film, diretto dalla
regista e produttrice americana Sara Dosa, racconta l’amore non
convenzionale tra Katia e Maurice Krafft, studiosi ed amanti dei
vulcani. La loro vita, ricca di aneddoti, viaggi e sincronicità che
hanno permesso loro lo studio e la ripresa di eruzioni vulcaniche rare
ed esemplari, é narrata attraverso immagini quasi psichedeliche,
coinvolgendo lo spettatore sin dai primi fotogrammi. Il film è quindi
un lavoro certosino di cucitura e riutilizzo di riprese girate dai
coniugi, che tesse tra loro visioni, suoni e pensieri proiettandoci
silenziosamente in un mènage à trois unico nel suo genere: la moglie,
il marito ed il vulcano.
Argonauti spasmodici, nonché autori di fotografie stupende, i coniugi
francesi trascorreranno l’intera esistenza alla ricerca
dell’esplosione perfetta da poter immortalare, mettendo più volte a
repentaglio la loro stessa vita. Il filo conduttore del documentario,
è quindi l’amore incondizionato che crea e che unisce gli esseri
umani, ma che in pochi attimi può esplodere, così come un vulcano,
cambiando per sempre le traiettorie del destino. Come emerge dal film,
grazie a Katia e Maurice, la società moderna può contare su una
vastità di materiale fondamentale per il continuo studio dei vulcani.
Infine, i coniugi francesi, con il prezioso aiuto dei loro studi, ci
insegnano che ogni scoperta é un’emozione, e che per essere tale,
essa deve essere guidata solo ed esclusivamente dall’amore. Proprio il tema cardine che la regista mette a nudo nel suo film Fire of Love.