Presidio Fiom per Pomigliano – Napoli 17 Febbraio


Servizio: Carlo Maria Alfarano

Il video del presidio della Fiom che si è svolto stamattina in Piazza dei Martini sotto la sede della Confindustria napoletana.
La Fiom non ha firmato l’accordo siglato nel pomeriggio tra Fiat, Fim, Uilm, Ugl e Fismic.
Nel video l’intervista a Massimo Brancato della Fiom.

Da Agenzia Adn Kronos

Fiat e sindacati hanno sottoscritto l’accordo integrativo per la newco di Pomigliano. A firmare Fim, Uilm, Ugl e Fismic mentre la Fiom, presente all’incontro che si è svolto all’Unione industriali di Napoli, ha rinnovato le sue critiche all’accordo di rilancio e al contratto aziendale. L’integrativo siglato oggi ha messo a fuoco alcuni capitoli di intervento, tra cui la clausola di responsabilità sugli straordinari, i premi di risultato, le compensazioni per l’anzianità e il fondo sanitario, che saranno poi ripresi e concretamente affrontati tra novembre prossimo efebbraio 2012 quando partirà la contrattazione di secondo livello.

Il Lingotto ha inoltre confermato la data di avvio delle assunzioni: il 7 marzo quando comincerà il ‘traghettamento’ dei lavoratori nella nuova newco di ‘Fabbrica Italia’. Per quella data, però, sarebbero previste solo 8 assunzioni mentre l’ingresso massiccio dei lavoratori è previsto tra luglio e ottobre prossimi. Questo perché la produzione della Nuova Panda, ha confermato ancora l’azienda, è stata anticipata ad ottobre. Tutti i lavoratori, inoltre, al momento della riassunzione, potranno optare se farsi liquidare il Tfr o lasciarlo in azienda; anche gli scatti di anzianita’ saranno confermati e affluiranno in un superminimo individuale.
Azienda e sindacati comunque torneranno a incontrarsi a fine marzo per mettere a fuoco il programma sullo stato di avanzamento dei cantieri e sui criteri professionali, con cui saranno scaglionati gli ingressi. Sarà in quell’occasione, spiegano i sindacati, che sarà anche valutato il percorso di formazione offerto ai lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.