Pittori in strada, Montmartre a piazza Mercato

NAPOLI (di Attilio Iannuzzo – Il Mattino) – Piazza Mercato e Borgo Sant’Eligio aprono le porte agli artisti napoletani, i quali potranno usare gli spazi pubblici per rilanciare l’arte. Sull’esempio di Montmartre, i cittadini saranno sensibilizzati a percorsi culturali innovativi.

Borgo S. EligioL’iniziativa è stata ideata da alcuni pittori napoletani che con una petizione, hanno chiesto nei giorni scorsi, spazi pubblici dove poter esporre i loro lavori, a titolo gratuito, ogni giorno dell’anno. Palazzo San Giacomo ha già dato il benestare all’iniziativa culturale. Gli spazi utilizzati saranno Piazza Mercato, Borgo Sant’Eligio, strade e strutture adiacenti. Una vera e propria mostra all’aperto, sull’esempio del quartiere francese, con l’intento di valorizzare anche l’esposizione che proprio in piazza Mercato si svolge annualmente denominata “l’Arte in vetrina”. Un modo efficace per stimolare l’incontro tra artista e pubblico occasionale, una strategia che la città deve adottare per lasciare trasparire il fermento culturale che la anima, per promuovere se stessa, per ridefinire il rapporto con il proprio architettonico e patrimonio storico artistico.

Uno degli obiettivi è favorire un approccio democratico che garantisca pari opportunità per tutti. Gli artisti napoletani ritengono l’esposizione in piazza un’occasione per incrementare il turismo e le attività commerciali circostanti in un territorio che, fino a qualche tempo fa, era il fulcro del commercio e dell’artigianato e che ora si intende rilanciare con iniziative di impatto artistico-culturale. Il Comune di Napoli si è detto pronto ad avallare progetti culturali per il quartiere e che nell’immediato tuteli la piazza e il suo patrimonio, che valorizzi la realtà locale di artigianato e commercio e permetta a pittori ed artisti un’esposizione che possa divenire un richiamo per napoletani e turisti. All’iniziativa, che sarà posta all’attenzione del Consiglio Comunale, saranno coinvolte le associazioni del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.