Piccola manutenzione, chiusa una parte della floridiana

NAPOLI – “Stamattina siamo stati alla Floridiana e abbiamo riscontrato che le motivazioni per cui l’ ingresso da Via Cimarosa resta chiuso – spiegano il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli ed il capogruppo alla V Municipalità del Sole che Ride Marco Gaudini che hanno seguito il vice Sindaco Tommaso Sodano nel suo sopralluogo nel parco del Vomero – sono davvero banali.

I problemi sollevati dalla Soprintendenza che impedisce l’ apertura da via Cimarosa sarebbero legati al gabbiotto del custode che ha una macchia di umidità ed allo sciacquone del bagno malfunzionante mancante della tavoletta del wc. Queste sono le motivazioni “gravissime” per cui si tiene chiuso gran parte del parco e l’ ingresso principale. Una vicenda assurda simbolo a nostro avviso della peggiore burocrazia. In ogni caso il comune si è impegnato nei prossimi giorni a svolgere i lavori di verniciatura per levare le macchie di umidità e a

Floridiana chiusa al pubblico
Floridiana chiusa al pubblico

sistemare il water del gabbiotto del custode per riaprire celermente l’ ingresso primario del parco. E’ stato davvero penoso oggi incontrare anche tanti turisti che non sapevano che fare arrivati alla Floridiana con i cancelli chiusi. Ad alcuni inglesi, improvvisandoci guide turistiche, abbiamo fornito informazioni noi su come visitarla entrando da Via Aniello Falcone. Triste anche il poco spazio destinato a chi fruisce dell’ area. Oramai solo una porzine del prato è utilizzabile mentre circa il 70% del parco non è fruibile a causa di questo gabbiotto chiuso”. 

“Una vicenda – concludono Borrelli e Gaudini – che sfiora il ridicolo. Per questo aderiamo presidio martedì 14 maggio alle ore 11.00 promosso dal presidente della Municipalità mario Coppeto per aprire questo benedetto cancello di Via Cimarosa. Sono invitati il Soprintendente e la direttrice della storica villa per dare spiegazioni ai cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.