Napoli spreca e l’Inter rimonta

NAPOLI (di Cristina Accardo) – Settanta minuti di bel gioco e due reti di vantaggio non sono bastati al Napoli per portare a casa la vittoria nel posticipo domenicale del San Paolo, contro i nerazzurri di Roberto Mancini. La rimonta dell’Inter è tutta negli ultimi venti minuti della gara, quando il Napoli subisce il gol che accorcia le distanze per poi essere agganciata, a soli una manciata di minuti dal fischio finale con un rigore per fallo di Henrique, espulso dall’arbitro Rocchi, direttore di gara. Un’ottima prestazione che porta al Napoli solo un punto; ancora una volta fallita la possibilità di accorciare sulla Roma costretta ad un altro pareggio, mentre la Lazio, si fa sempre più insidiosa e minaccia il terzo posto degli azzurri. Le formazioni –Napoli: Andujar, Henrique, Albiol, Koulibaly, Strinic, Lopez Silva, Inler, Callejon (88′ Mesto), Hamsik (80′ Gabbiadini), Mertens (73′ De Guzman), Higuain.

Napoli - InterInter: Handanovic, Santon, Ranocchia, Juan Jesus (84′ Puscas), D’Ambrosio, Guarin, Medel, Brozovic (66′ Hernanes), Shaqiri, Palacio, Icardi.

In campo – Benitez da fiducia ai suoi uomini migliori, nonostante il tour de force che attende gli azzurri; inizia la gara con il Napoli aggressivo ed in palla che colleziona azioni su azioni senza però trovare il colpo decisivo. E’ Mertens, in gran rispolvero ad avere la prima occasione, dopo soli cinque minuti, ma il suo colpo di testa gira fuori. Ci pensa poi Higuain, ma Handanovic appare in serata perfetta: al 7’ destro a giro di Higuain, vola Handanovic e devia, al lancio di Mertens per Higuain, diagonale in area: fuori. Al 21’ grande occasione per Higuian che di sinistro gira a rete in mezzo pallonetto in area, ci arriva Handanovic che salva. L’Inter si affaccia nell’area azzurra solo dopo il ventesimo, ma Andujar è attento. Al 31’ grande azione del Napoli con Hamsik che lancia Mertens, cross teso per Higuain che in spaccata alza sopra la traversa. Prima della fine dei quarantacinque minuti iniziali sinistro di Shaqiri, blocca Andujar. Alla ripresa, al 51’, cross di Henrique da destra e deviazione precisa di testa di Hamsik: 1-0. L’Inter ci prova con Icardi e D’Ambrosio, ma nulla. Hmasik cerca la doppietta al 60’, ma poco dopo è uomo assist per Higuian che, di collo interno che si infila sul palo lungo: 2-0.

E’ qui che il Napoli commette l’errore di adagiarsi e l’Inter prende coraggio, fino a quando, al 71’ Palacio gira di destro in area per il 2-1. Gli ultimi minuti sono di sofferenza pura e quando Henrique atterra Palacio in area, per Rocchi è espulsione e rigore; sul dischetto Icardi non perdona e con un cucchiaio supera Andujar: è 2 – 2. In una delle partire più belle da loro giocate, gli azzurri si lasciano recuperare in corsa dall’Inter gettando così l’opportunità di avvicinare la Roma in classifica, in attesa della Lazio dietro solo di tre punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.