Napoli sconfitto a Roma dice addio alla Champions

 NAPOLI (di Cristina Accardo) – Il Napoli crolla all’Olimpico contro la Roma andando incontro alla quarta sconfitta consecutiva fuori casa che vuol dire addio definitivo ai sogni Champions. Roma Napoli finisce 1 a 0, con la rete messa a segno da Pjanic a digiuno da diverse settimane; così gli azzurri scivolano al sesto posto superati , anche dai viola di Montella, mentre da De Laurentis e Benitez sembra essere calato il gelo. Il Napoli remissivo nel primo tempo, crea cinque ghiotte occasioni da rete nel secondo, ma non è felice nella conclusione; se Hiuguain non segna dalla gara con l’Inter, Callejon non la mette dentro da dodici settimane. La crisi in attacco e le problematiche a centrocampo ed in difesa portano il Napoli in una situazione di grave difficoltà; l’occasione Roma poteva essere un modo per risollevare le sorti del campionato dei partenopei, ma la sconfitta ha fatto precipitare le possibilità di rimediare ad una stagione sbagliata.

Soccer: serie A, Roma-NapoliNapoli: Andujar, Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam, Jorginho, Lopez Silva, Callejon (61′ Gabbiadini), De Guzman (81′ Insigne), Mertens, Higuain (76′ Duvan).

Roma: De Sanctis, Torosidis, Manolas, Astori, Holebas (70′ Mapou), De Rossi, Pjanic (68′ Paredes), Nainggolan, Florenzi (79′ Ibarbo), Ljajic, Iturbe.

In campo – Hamsik in panchina, al suo posto De Guzman Gargano non impiegato dal primo minuto, al suo posto Jorginho; in difesa fuori Koulibaly per Ghoulam. Sono queste le scelte di Benitez per la gara con la Roma. In avvio percussione di Mertens in area e cross al centro dell’area, salva un difensore. Il Napoli giochicchia e per il solito errore difensivo rimedia il primo gol con Pjanic che, piazza di destro nell’angolo a centro area: 1-0. Solo al 42’ c’è il destro a giro di Higuain, palla di un soffio sopra l’incrocio. Alla ripresa, bella penetrazione di Mertens e diagonale in area, De Sanctis ci arriva; il belga ci riprova poco dopo in area e ancora parata di De Sanctis. Benitez lancia Gabbiadini che, al 67’ su cross di De Guzman colpisce di sinistro al volo, risponde De Sanctis con una gran parata. Al 78’ ancora sinistro di Gabbiadini, blocca De Sanctis; all’ 81’ fa il suo ritorno in campo, dopo l’infortunio di novembre Insigne. All’ 88 inserimento di Iturbe in area e tiro sull’esterno della rete. Il Napoli finisce in attacco senza concludere e porta a casa la sconfitta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.