Napoli in rinascita macina punti anche a Cagliari

NAPOLI (di Cristina Accardo) – Napoli in rinascita: mancava dal 1 febbraio una vittoria esterna che gli azzurri riescono a portare a casa contro il Cagliari dell’ex Zeman, grazie ad un secco 3 a 0. Gara importante per il Napoli che, con grinta e voglia di portare a casa il risultato, approfitta del passo falso delle romane e a sette turni dalla fine del campionato di Serie A, si trova al quarto posto in classifica, a cinque distanze da Lazio e Roma. Intanto, nonostante le vittorie, continua il silenzio stampa ed il ritiro per gli azzurri in vista della gara di Europa League di giovedì sera al San Paolo che potrebbe portare Benitez ed i suoi alla semifinale.
Le formazioni – Cagliari: Brkic, Balzano, Rossettini, Ceppitelli, Avelar, Ekdal (63′ Joao Pedro), Conti, Dessena, Farias (63′ Cossu), Sau (46′ Longo), Mpoku.
Napoli: Andujar, Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic, Jorginho, Gargano, Callejon (68′ Mesto), Hamsik (56′ Gabbiadini), Insigne, Higuain (62′ Duvan).

Cagliari - NapoliIn campo – Il Napoli scende in campo attendendo il Cagliari che fa il suo primo tiro a porta al 6’ con la punizione di Mpoku che blocca Andujar; pochi minuti dopo affonda il Napoli diagonale di sinistro di Higuain in area, blocca Brkic. Al 15’, sinistro a giro di Higuain in area, deviato alto. Al 24’ arriva il vantaggio azzurro con Hamsik che pesca con un tiro preciso Callejon che la mette dentro senza pensarci: è 1 a 0. Ma lo spagnolo fa di più, e sulla ripartenza cagliaritana, chiude tempestivamente su Mpoku in area, scongiurando il possibile pareggio. Al 30’, tiro di Avelar, para bene Andujar con i piedi; al 38’ destro piazzato di Hamsik e Brkic vola a deviare. Al 40’ il Cagliari in avanti e Andujar che, in uscita, anticipa Mpoku. Il primo tempo con il Napoli che va in doppio vantaggio con un cross di Hamsik e deviazione di Balzano che per anticipare Insigne fa autogol: 2-0. Alla ripresa fuori Hamsik per Gabbiadini, che dopo soli tre minuti, va in gol con uno stupendo sinistro a giro dell’ex doriano dai 20 metri: colpo fantastico, 3-0. E’ ko per il Cagliari, ma al 65’ il Napoli resta in dieci per l’espulsione di Maggio per doppia ammonizione. All’84’ colpo di testa di Conti; nonostante l’inferiorità numerica il Napoli espugna il Sant’Elia con dieci gol all’attivo in tre partite e solo uno subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.