Napoli in rimonta stende il Milan

NAPOLI (di Cristina Accardo) – Dopo aver subito due sconfitte in tre giorni ed aver incassato ben sei reti contro le sole due messe a segno, il Napoli nell’anticipo serale della Serie A contro il nemico da sempre Milan, con un 3 a 1 schiacciante ed una prestazione magistrale spazza via i diavoli rossoneri, ma soprattutto la crisi annunciata.

HiguainIl Napoli che scende in campo contro nell’arena del San Paolo è uno spettacolo per gli occhi dei tifosi; dopo essere andato in svantaggio con una rete del neo arrivato milanista Taarabat, gli azzurri con grinta e gioco ribaltano la partita accorciando prima le distanze con una rete di Inler ed andando poi in doppio vantaggio con la doppietta del “Pipita” Higuain. Bene Hamsik ed in nuovi arrivati, nota dolente anche questa volta la difesa napoletana poco attenta alle ripartenze avversarie. Con la vittoria ritrovata dopo un mese, gli azzurri si distanziano ancora dalla Fiorentina vittoriosa contro l’Atalanta e si avviano con fiducia ritrovata alla gara di mercoledì, dove contro i giallorossi si giocheranno il passaggio alla finale di Coppa Italia.
Le formazioni – NAPOLI: Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Inler, Jorginho; Mertens, Hamsik, Insigne; Higuain.
MILAN Abbiati; De Sciglio, Rami, Mexes, Emanuelson; Essien, de Jong; Abate, Taarabt, Robinho; Balotelli
In campo – Striscioni polemici contro il presidente azzurro, questa è la cornice tra cui prende avvio la gara del Napoli che dalle prime battute appare tonico e voglioso con Higuain ed Hamsik che scaldano i guantoni di Abbiati. All’8 lo schiaffo rossonero, prima ripartenza e la difesa azzurra lascia solo Taabarat che la mette dentro per il vantaggio del Milan. Il Napoli c’è è vivo e non si lascia intimorire e mette in atto un assedio in area milanista che all’11 si concretizza nella rete di Inler. E’ 1 a 1. Il Napoli domina il campo ed al Milan non resta che limitare i danni e le folate azzurre di Higuain , Mertens e Hamsik; al 41’ è addirittura Maggio ad avere l’opportunità da gol con il destro che colpisce il palo. Alla ripresa la musica non cambia ed il Napoli va in vantaggio con il Pipita che di testa mette dentro un perfetto cross di Inler. E’ 2 a 1. Il Milan si affaccia timidamente alla porta azzurra ed impegna a sprazzi Reina; il Napoli, invece vuole chiudere la gara e ci riesce all’82’ ancora con Higuain che finalizza una splendida azione partita sull’asse Hamsik- Callejon. Il Napoli è al top, per il Milan nulla da fare e la delusione e l’amarezza si manifestano nelle lacrime di Balotelli in panchina dopo la sostituzione. Finisce 3 a 1, il Napoli torna a far punti ed a sorridre.
Fuori dal campo – Finalmente soddisfatto Benitez “Devo fare i complimenti ai miei, con la Roma e stasera hanno giocato con un’intensità importante. Higuain? Gonzalo può fare la differenza ma i compagni l’hanno aiutato tanto. Hanno creato molto, ne ha fatti due e forse ne poteva fare di più. Con la Roma abbiamo fatto benissimo, abbiamo dimostrato anche stasera il nostro valore. Le difficoltà con le piccole? A Bologna era vinta e siamo stati raggiunti in extremis, il Chievo ha fatto un solo tiro in porta e con l’Atalanta abbiamo servito noi tre assist. Con queste squadre dobbiamo giocare con la stessa intensità di stasera, quando sono tutti dietro la palla però non è facile. Inler? Professionista spettacolare, se riprovasse altre cento volte quell’azione di Bergamo non ripeterebbe l’errore fatto. Jorginho? Lavora bene, gli manca lavoro fisico ma con tanto impegni consecutivi non è facile migliorare. Crescerà, il prossimo tempo sarà ancora più forte lavorando in ritiro”. “Siamo impegnati su più fronti, non è facile con una squadra nuova. Abbiamo però ancora tanti margini per crescere. Siamo tutti contenti, la prestazione di stasera è stata di un livello altissimo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.