Napoli in piazza contro il reato di solidarietà, Eleonora Forenza: «Gravi responsabilità del Governo»

NAPOLI – «Non permetteremo mai l’introduzione del reato di solidarietà. – afferma l’eurodeputata Eleonora Forenza – la solidarietà non è un crimine, criminale è invece l’UE che lascia morire le persone in mare o alle frontiere.

Chiunque salvi vite in mare sta rispondendo alla legge più importante: rispettare la vita umana prima di qualsiasi altra legge». A seguito del sequestro della nave Open Arms, della Ong spagnola Proactiva, disposto dalla Procura di Catania lo scorso 15 marzo, con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina, si incontreranno domani, giovedì 12 aprile, alle ore 13:00 presso Palazzo San Giacomo gli eurodeputati Eleonora Forenza e Miguel Urban Crespo, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris con il Presidente di Proactiva Oscar Camps alla presenza della sindaca di Badalona Dolors Montserrat.

«Obiettivo dell’incontro – conclude Forenza – è tenere alta l’attenzione sullo scandaloso fermo della nave da parte del gip di Catania in seguito al salvataggio di 218 migranti e creare una rete di solidarietà europea. Non è ammissibile che si stabilisca il reato di solidarietà. Ue e Governo italiano hanno pesantissime responsabilità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.