Napoli, disoccupati senza biglietto treno minacciano capotreno

Stazione centrale di Napoli

NAPOLI – Disoccupati e, per questo motivo, `autorizzati’ a viaggiare senza biglietto. Alla richiesta della capotreno di mostrare il titolo di viaggio l’hanno insultata e minacciata. E’ accaduto a Napoli dove un treno regionale delle Ferrovie dello Stato è stato cancellato per questo motivo. Poco dopo le 13, circa cinquanta persone si sono presentate al binario 8 di Napoli Centrale e, dopo aver spintonato la capotreno, si sono recati nel convoglio diretto a Caserta. All’ulteriore richiesta della dipendente di Trenitalia di mostrare il biglietto, i `portoghesi’ l’hanno insultata rispondendo di essere disoccupati di Acerra pretendendo di viaggiare gratis. Hanno, inoltre, minacciato di occupare i binari. Preso atto della situazione, la ferroviera ha chiesto, tramite la sala operativa, l’intervento della polizia ferroviaria. L’aggressione verbale nei suoi confronti è quindi continuata con maggiore veemenza, anche da parte di altri viaggiatori che la ritenevano responsabile per la mancata partenza del treno. In seguito all’atteggiamento più offensivo e intimidatorio dei passeggeri, la capotreno è stata colta da uno stato ansioso è stata accompagnata – sottolinea una nota di Trenitalia – da alcuni colleghi prima presso l’ambulatorio della stazione e poi al posto di polizia dove ha denunciato l’accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.