Napoli bloccato in casa dal Cagliari

NAPOLI (di Cristina Accardo) –“ Sono arrabbiato, abbiamo regalato il pareggio. Dopo tanto lavoro fatto in settimana, vedere che facciamo questi regali non mi soddisfa”. Con queste parole esordisce Benitez in conferenza stampa dopo la prova della sua squadra al San Paolo, nella gara contro il Cagliari di Zeman. Gli azzurri interrompono la loro striscia positiva ed alla ripresa del campionato dopo la sosta per le nazionali, vengono fermati in casa dal Cagliari con un 3 a 3 che sa si amaro dopo un buon primo tempo ed un secondo in cui i sardi hanno avuto la possibilità di andare più volte in rimonta.

Napoli-Cagliari 3-3Inizia la gara ed è il Napoli ad andare in vantaggio all’ 11’ con una rete di Higuain su passaggio di Ghoulam per l’1 a 0; esultano i cinquantamila di Fuorigrotta. Al 27’ il sinistro di Hamsik è bloccato da Cragno. Al 29’, il portiere sardo si supera su De Guzman vicinissimo al raddoppio. Ma è solo un rimandare di pochi minuti, perché al 30’ Inler dalla sistanza trova l’angolo basso alla destra di Cragno per il 2 a 0. Al 38’ rete per il Cagliari, Napoli disattento in rete va Ibarbo.

Alla ripresa il Cagliari pareggia subito i conti con Farias che, di testa, regala il pareggio alla sua squadra con la seconda rete in campionato. Sul 2 a 2 il Napoli accusa il colpo anche se, al 49’ Hamsik spreca una ghiotta occasione nata su lancio di De Guzman. Al 56’ viene chiamato in causa Rafael che con una grande parata si oppone a Farias. Al 62’ Maggio pesca De Guzman in area cagliaritana, per l’azzurro ben piazzato è facile mirare e metterla dentro per il 3 a 2. Per sigillare la gara occorre la rete del ko, ma dopo soli otto minuti, al 68’, su un grande errore difensivo Farias, con una doppietta, pareggia i conti per il Cagliari.

La gara si avvia al termine, finisce 3 a 3 sotto i fischi del San Paolo;mentre il Napoli frema, Roma e Juventus proseguono la corsa alle zone alte della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.