Napoli, al Bosco di Capodimonte i marciapiedi usati come parcheggio: «Intervenga l’Amministrazione»

NAPOLI – Inizia la stagione primaverile ed anche la sosta selvaggia nei pressi del Bosco di Capodimonte. Una storia che si ripete, ma che non viene mai risolta. Le auto sono parcheggiate a pettine sui marciapiedi impedendo il transito ai pedoni. I carrozzini di bimbi, ma anche quelli delle persone con disabilità sono costretti a transitare in strada con le conseguenze del caso. «La Polizia Municipale – dichiara il consigliere Gennaro Acampora della terza Municipalità – è sempre presente all’ingresso del Bosco di Capodimonte, ma forse non sa che a duecento metri si verificano infrazioni gravissime; parcheggio selvaggio, parcheggiatori abusivi, mentre pedoni e carrozzini sono costretti a camminare in strada». Numerose le segnalazioni di cittadini che chiedono il rispetto delle regole soprattutto nel fine settimana, in quanto col sopraggiungere dell’estate si evidenziano maggiormente questi incresciosi episodi. «Il Problema – continua Acampora – è dei cittadini che, nelle loro richieste di rispetto delle regole, restano inascoltati, continueremo a chiedere all’Amministrazione Comunale di intervenire sulla vicenda»

Un pensiero riguardo “Napoli, al Bosco di Capodimonte i marciapiedi usati come parcheggio: «Intervenga l’Amministrazione»

  • 9 aprile 2018 in 18:20
    Permalink

    Com’è che solo adesso il consigliere Acampora si accorge dello scempio che c’è fuori al Bosco ? Da sempre e con qualsiasi amministrazione , questa situazione si perpetua nei decenni. Forse prima di Giggino de Magistris non era il caso di denunciare ? Eppure il partito di riferimento del consigliere in questione ha governato questa municipalità ( una volta era circoscrizione ) per circa 20 anni e, non mi pare che abbiano fatto qualcosa per risolvere il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.